MotoGP, Valentino Rossi: “La sfida per il decimo titolo è la più difficile”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi è in lotta per vincere il suo decimo titolo iridato nel Motomondiale, ma l’impresa sarà tutt’altro che semplice visto che il suo avversario è il forte compagno di squadra Jorge Lorenzo. Il suo vantaggio è di 12 punti dopo il successo nel Gran Premio di Silverstone, ma mancano ancora sei gare al termine del campionato e tutto può succedere ancora. Il duello tra i due piloti Yamaha promette di regalare tante emozioni e magari qualche corpo a corpo che finora non si è visto tra loro. Il prossimo GP è a Misano in Italia e potrebbe già regalare qualche sorpresa in chiave Mondiale.

 

Valentino Rossi commenta la lotta per il decimo titolo

Se sul bagnato il Dottore ha dimostrato di essere probabilmente il migliore, sull’asciutto nell’ultimo periodo il rivale spagnolo si è dimostrato superiore e non di poco. Il nove volte campione del mondo sa di dover migliorare: “Ora dipende molto dalla velocità, questa è la cosa più importante soprattutto quest’anno che la battaglia per il titolo è così equilibrata – si legge su Speedweek -. Se riesco a tenere il passo di Lorenzo, ad essere tra i primi in qualifica e ad essere veloce dal primo all’ultimo giro, allora posso lottare fino alla fine. In questa battaglia può succedere di tutto, l’esperienza e la concentrazione sono importanti. La cosa fondamentale è essere più veloci di Jorge”.

Come detto in precedenza, questo per Valentino Rossi sarebbe il decimo titolo mondiale e avrebbe dunque un sapore speciale e rappresenterebbe una sorta di chiusura del cerchio dato che vincere alla sua età con avversari così forte sarebbe una grande impresa: “Questa lotta per il mondiale è più difficile delle mie precedenti, perché competere Marc e Jorge in questo momento della loro carriera in cui sono al cento per cento è la mia sfida più dura. Nel 2009 ho sconfitto Lorenzo, ma avevo molta più esperienza di lui. Adesso è più complicato. Quanto sarebbe importante vincere questo titolo non posso dirlo esattamente, molti dei miei titoli vinti sono stati significativi”.