MotoGP, Bradley Smith: “Valentino Rossi ha spinto Marc Marquez all’errore”

Bradley Smith
Bradley Smith (getty images)

Il Mondiale MotoGP 2015 è entrato nel vivo dopo la vittoria di Silverstone da parte di Valentino Rossi, che allunga a +12 sul compagno di team Jorge Lorenzo. Ma la tappa inglese ha estromesso il fenomeno Marc Marquez in maniera quasi definitiva dalla corsa al titolo iridato, lasciando la questione ai due piloti Yamaha ufficiali, salvo sorprese quasi impossibili.

A fare un’analisi della situazione attuale ci ha pensato il pilota britannico Bradley Smith, alfiere del team Monster Tech3, finora il miglior rider della categoria Open, 6° in classifica a cinque sole distanze da Andrea Dovizioso con cui si gioca il 5° posto. “Questa vittoria ha portato a Rossi forse l’opportunità di vincere davvero questo titolo”, ha affermato Smith sulle pagine del suo blog personale.

I 12 punti di vantaggio su Jorge Lorenzo potrebbero diventare un tesoretto d’oro, da amministrare saggiamente nei prossimi sei Gran Premi restanti, senza dimenticare che a Misano Valentino Rossi gioca in casa e potrebbe partire da favorito. La pioggia di Silverstone potrebbe aver segnato in maniera decisiva questa stagione, sebbene non si possa dimenticare che basta una caduta o un errore per compromettere l’intero Mondiale.

“Questa vittoria forse gli ha dato l’opportunità di vincere davvero questo titolo – ha ribadito Bradley Smith -. Ha fatto una gara fenomenale. Per Jorge sarà difficile colmare il gap di dodici punti di raggiungere di nuovo… E’ stata la condizione più difficili in cui io abbia mai guidato. E’ stato un capolavoro di Valentino, che ha preso di petto la gara sin dai primi giri formando un gap. E’ stato il suo passo che ha spinto Marc in errore. Ancora più impressionante è che Rossi e la sua squadra dopo il warm-up sull’asciutto sono riusciti ad adattarsi alla gara molto rapidamente – ha concluso il pilota britannico – e ha formato un gruppo vincente”.