MotoGP, i complimenti di Antonio Conte a Valentino Rossi: “Un campione immortale”

Antonio Conte (Getty Images)
Antonio Conte (Getty Images)

 

Risponde allo sfogo del collega Cesare Prandelli: “La Nazionale non ha un futuro? Noi allenatori siamo come dei sarti e dobbiamo fare l’abito col materiale che abbiamo”. Fa gli auguri alla Nazionale di basket impegnata dal 5 settembre agli Europe: “A tutti i ragazzi faccio un grosso in bocca al lupo: sono convinto che faranno grandi cose”. Ma, soprattutto, si profonde in un elogio sperticato di Valentino Rossi per il successo di Silverstone. E’ un fiume in piena Antonio Conte nel primo giorno di ritiro a Coverciano, in vista delle gare con Malta e Bulgaria valide per le qualificazioni agli Europei 2016. E chi avrebbe mai detto che per il Dottore, a 36 anni suonati, si sarebbero aperte anche le porte del calcio?

 

Un modello per tutti

Antonio Conte aspetta la fine della conferenza stampa per complimentarsi del leggendario Valentino Rossi, reduce della vittoria del GP di Gran Bretagna disputato domenica scorsa a Silverstone. “Valentino Rossi è un campione immortale, vincente, ha fatto qualcosa di straordinario – scandisca l’allenatore salentino -. Essendo imprevedibile, se lo avessi in Nazionale lo farei giocare in attacco così farebbe tanti gol, sarebbe un bell’esterno offensivo”. Le sue parole aveva il tono dello scherzo, ma c’è anche chi lo ha preso sul serio…

Di sicuro il Campione di Tavullia dev’essere preso a modello, nelle intenzioni di Conte, anche dai giocatori della Nazionale. “Se mi piacerebbe avere tanti Valentino Rossi in questa Italia? Ce ne sono e li stiamo facendo crescere”, assicura il ct.

E voi, cari lettori di Tuttomotoriweb, in che ruolo vedreste il Valentino Nazionale in versione calciatore?