MotoGP Silverstone: beffa Cal Crutchlow, Jack Miller lo mette ko (VIDEO)

Cal Crutchlow
Cal Crutchlow (getty images)

Le cadute durante un Gran Premio ci possono stare, ma scontrarsi con il compagno di squadra quando si è in lotta per il podio e finire entrambi sull’asfalto ha il sapore di beffa o forse più.

E’ quanto successo ai piloti del team LCR Hoda sul circuito di Silverstone, dove il pilota di casa Cal Crutchlow era al 4° posto quando è stato toccato dal rookie Jack Miller, in ritardo in frenata, che ha dovuto ammettere l’errore, scusarsi con il collega di team e rimediare un punto di penalità dalla Direzione Gara.

“Naturalmente sono molto deluso perché potevamo fare una grande gara – ha dichiarato il pilota britannico -. Penso che avevo il passo per stare con il vincitore. La mattina mi sentivo molto bene sotto la pioggia. Sono cose che succedono. Jack è giovane ed era vicino alla vetta in una gara di MotoGP quando ha provato una manovra ambiziosa. Ha fatto un errore. Ma lui si è scusato e ho accettato le scuse. Queste sono le corse. Ma sono ovviamente molto deluso”.

Cal Crutchlow ha tentato di rimettersi in pista con una seconda mano, ma è subito ricaduto in quanto la sua Honda Open aveva un assetto da asciutto: “Dopo l’incidente, sono rientrato ai box e ho cambiato la moto, ma sono subito cauto di nuovo perché la moto aveva una regolazione per condizioni di asciutto. Ero già troppo lontano dal leader, ma il Team LCR ha fatto un buon lavoro. Mi ha fatto piacere avere il sostegno dei tifosi”.

Dal canto suo Jack Miller può ritenersi parzialmente soddisfatto della sua prova, anche se quella manovra troppo azzardata ha rovinato il week-end: “Sono contento di questo fine settimana, anche se non sono contento del risultato del campo di gara. Mi scuso con Cal che l’ho sparato. A dire il vero, non lo volevo sorpassare, ma ho solo cercato di mantenere Espargaró dietro di me. Ma ho frenato troppo in profondità, toccando Cal. E’ stato un incidente, ma nel complesso è stato un buon weekend. Ora non vedo l’ora di andare a Misano. Questa pista mi piace molto e attendo con ansia di essere lì”.