MotoGP, Massimo Meregalli: “Valentino ha corso una gara perfetta”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (getty images)

La corsa per il titolo iridato era e resta un affare interno alle Yamaha, soprattutto dopo la quarta caduta stagionale di Marc Marquez a Silverstone, che lo sprofonda a -77 dalla vetta a sei gare dal termine del Motomondiale 2015. Una vera e propria condanna per il pilota spagnolo della Repsol Honda.

La vittoria di Valentino Rossi mette in risalto la sua costanza e impeccabilità, sempre sul podio dalla prima gara e con quattro trionfi, che gli valgono un +12 sul compagno di squadra Jorge Lorenzo. Un gap forse aritmeticamente insignificante, ma che il pesarese potrebbe gestire con molta saggezza, qualità che certo non manca al veterano della MotoGP, come dimostrato in più occasioni nel corso di questa avvincente campionato.

E la vittoria in terra britannica non può che rendere ancora più effervescente l’atmosfera nel paddock della Movistar Yamaha: “Non potremmo essere più felici per Valentino dopo questo risultato sorprendente – ha dichiarato Massimo Meregalli, Team Director del team di Iwata -. Ha corso una gara perfetta in condizioni molto difficili, è riuscito a mantenersi fresco sotto la pressione dei suoi rivali e prendersi una meritata vittoria… Dobbiamo ringraziare tutta la squadra che ha mostrato la propria professionalità anche sotto pressione, lavorando sodo per apportare le modifiche dell’ultimo minuto necessarie per preparare le moto in vista delle mutevoli condizioni meteorologiche. Aggiungiamo un’altra grande vittoria stagionale al nostro bottino con questo Gran Premio – ha concluso Massimo Meregalli – ed ora concentriamoci per Misano tra due settimane, fiduciosi di poter lottare per la vittoria”.

Ma il Team Director della Yamaha si congratula anche con Jorge Lorenzo, quarto al termine di una gara utta in salita: “Pur avendo problemi che hanno compromesso la sua gara, Jorge ha mostrato veramente la sua classe per mantenere la concentrazione e portare a casa il quarto posto”.

Una gara che Valentino Rossi intraprenderà con il vento del pronostico a favore e dovrà centrare in pieno, per fare felici i tantissimi tifosi che affolleranno gli spalti. Per regalare un’emozione profonda dopo il timido terzo posto del Mugello e dare una sterzata allo sprint finale per la vittoria del titolo mondiale. Inizia il conto alla rovescia: -11!