F1 GP Belgio, Lewis Hamilton: “Week-end fantastico, non ho dovuto spingere troppo”

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton ha dominato il Gran Premio del Belgio 2015 rimanendo in testa alla corsa dal primo all’ultimo giro. Anche quando Nico Rosberg si è avvicinato non ha perso la freddezza ed ha continuato a mantenere il suo ritmo senza consentire al compagno di squadra e rivale di avvicinarsi per attaccarlo. Un’altra prova di forza da parte del campione del mondo in carica, che adesso ha ben 28 punti di vantaggio nella classifica mondiale sul suo team-mate in Mercedes. L’inglese viaggia spedito verso la conquista del suo terzo titolo iridato nella sua carriera in Formula1.

Nel corso della cerimonia di premiazione sul podio Lewis Hamilton ha così espresso tutta la sua soddisfazione per questa vittoria: “Per me è stato un altro week-end fantastico, il team ha fatto un grande lavoro durante i pit stop e per tutto il week-end. Ringrazio i ragazzi in fabbrica, quest’oggi è stato un sogno, la mia macchina è stata fantastica”.

Lewis Hamilton non si sbilancia in merito alla vittoria del titolo, che sembra sempre più vicina: “È decisamente troppo presto per dirlo ma, come detto, volevo tradurre in vittoria la pole position. Questo weekend ce l’ho fatta. Adesso non vedo l’ora che arrivino le prossime gare”.

Infine il fenomeno britannico nel corso della conferenza stampa ha fatto capire quanto strapotere aveva quest’oggi sulla pista di Spa-Francorchamps: “Ho cercato di utilizzare al meglio le gomme senza sforzarle troppo nei giri in uscita. Sono andato abbastanza tranquillo i primi 3-4 giri, ed in quelle occasioni Nico Rosberg si è avvicinato, poi ho cercato di spingere di più, ma non mi sono mai preoccupato. Avevo un gran passo e la vettura era molto bilanciata e durante la gara è addirittura migliorata, quindi non c’era alcun bisogno di spingere più di quanto abbia fatto. Avevo un margine tranquillo, alla fine un decimo in più o in meno non avrebbe fatto la differenza”.