MotoGP, Marc Marquez: “Difficile recuperare su due piloti, ma darò il massimo”

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

Marc Marquez, dopo aver vinto due titoli mondiali consecutivi nelle sue due prime stagioni nella classe MotoGP, in questo 2015 sarà costretto ad abdicare. Sono 52 i punti che lo separano in classifica da Jorge Lorenzo e da Valentino Rossi, recuperarli è una mission impossible. Ridurre il gap così elevato da un pilota è già difficilissimo, doverlo fare su due diventa un’impresa davvero disperata. Nonostante ciò, lo spagnolo sarà sicuramente uno dei protagonisti principali da qui al termine del campionato. Con la sua Honda è molto competitivo e potrebbe togliere punti preziosi a uno o all’altro contendente per il titolo iridato.

 

Marc Marquez pensa al futuro

Il fenomeno di Cervera è consapevole delle sue pochissime chance di confermarsi campione della MotoGP anche quest’anno: “La distanza è molto grande – si legge su Speedweek -. Già è difficile recuperare su un solo pilota, su due lo è ancora di più. Entrambi hanno un ritmo molto buono e vanno sempre sul podio, questo rende tutto più complicato. Ma io farò del mio meglio”.

Marc Marquez, nonostante sia conscio dell’impossibilità di trionfare nel Mondiale, è comunque concentrato a fare bene anche perché il lavoro svolto può servire per in ottica 2016: “Durante i week-end delle gare ho bisogno di capire meglio la moto e vedere quali sono le nostre debolezze. Ciò sarà importante anche per il prossimo anno. Serve prendere qualche rischio per raggiungere il limite”.

Al termine del campionato mancano ancora sette gran premi e lo spagnolo è molto ottimista, anche se in Gran Bretagna non sarà il favorito: “Brno era una delle piste più difficili per la Honda e per il mio stile di guida. Inoltre abbiamo avuto dei problemi con la moto di quest’anno. Nelle prossime gare dovremmo fare meglio, ma a Silverstone Jorge è molto forte”. Proprio Jorge Lorenzo viene dato come il favorito per il prossimo GP, sulla pista inglese è a suo agio e si potrebbe replicare lo stesso podio visto in Repubblica Ceca. Ovviamente Valentino Rossi cercherà di evitarlo.