Aston Martin Rapide: arriva la versione elettrica da 800 cv entro il 2017

Aston Martine Rapide S (Getty Images)
Aston Martin Rapide S (Getty Images)

La Aston Martin ha deciso di intraprendere una nuova strada e lancerà la sua prima supercar elettrica entro due anni. Nello specifico si tratterà di un’evoluzione della Rapide, il modello più lussuoso della gamma. E’ stato Andy Palmer, CEO del noto marchio automobilistico, ad annunciarlo ai microfoni di Autonews.com a margine del Sunday’s Pebble Beach Concours d’Elegance. L’automobile avrà tradizione integrale e disporrà di 800 Cavalli di potenza. Potrà percorrere 300 chilometri in autonomia con una sola carica. Non è previsto l’utilizzo di componenti appartenenti alla Mercedes, che detiene il 5% dell’Aston Martin.

Non è stato ancora possibile indicare con precisione un prezzo dell’Aston Martin Rapide versione elettrica, ma Andy Palmer ha fatto intendere che sarà nel range dei 200-250 mila dollari, ossia 180-220 mila euro. Si tratta di una quotazione ben superiore a quella, per esempio, della Tesla Model S che costa circa 142 mila dollari. Dunque molto più economica. Il manager non si preoccupa della concorrenza, perché spiega che la sua azienda punta ad una fascia più alta di clienti. La Tesla, essendo un marchio abbastanza giovane, invece non può ambirvi per il momento a suo dire.

L’Aston Martin Rapide utilizzerà le batterie provenienti da un fornitore stabilito, come LG o Samsung. Ne saranno prodotte un centinaio all’anno e l’obiettivo è di cominciare a farlo entro due anni. Attorno al 2019 sarà la volta della versione elettrica dell’Aston Martin DBX, della quale verrà presentato un concept già in occasione del prossimo Salone di Ginevra. Chissà se in futuro vedremo sfrecciare James Bond con uno di questi bolidi in futuro…