A 8 anni cade dalla moto: in ospedale lo “visita” Valentino Rossi

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

La giornata di martedì scorso era partita col piede sbagliato per il piccolo Giacomo. Il bimbo, 8 anni, era caduto dalla minimoto e da Galliano si era precipitato con la mamma al pronto soccorso. Mai avrebbe però immaginato che a “visitarlo” sarebbe stato un personaggio destinato a rimanere impresso nella sua memoria per tutta la vita: il campionissimo della Yamaha Valentino Rossi.

 

Un incontro inaspettato

Tutto era iniziato al Galliano Park, dove il piccolo Giacomo Bernabè – originario di Brisighella -, grande appassionato di corse, si stava divertendo in pista quando è improvvisamente caduto. Giacomo è stato subito portato al pronto soccorso di Faenza, per controllare che non si fosse rotto nulla, e qui ha ricevuto una “visita” a dir poco inaspettata: quella del suo “mito” in carne e ossa, Valentino Rossi.

“Cosa è successo? Come ti è capitato l’incidente? Ti sei fatto male?”, ha domandato Valentino. I due si sono scambiati qualche parola, fino a quando Rossi non ha salutato augurando un generoso “in bocca in lupo” per il decorso ospedaliero, e mostrandosi alla fine pure disponibile a essere ritratto in una foto.

“Mentre stavamo aspettando gli esiti delle radiografie è arrivato un ragazzo, motociclista, che si era rotto una gamba correndo a Monte Coralli – ha raccontato la mamma Debora al Resto del Carlino– e ad accompagnarlo c’era un amico, ovvero Valentino Rossi. Allora l’infermiera gli ha detto che c’era un altro pilota infortunato a cui dare un po’ di sostegno. Valentino è proprio come lo vedi in tv: gentile e disponibile, è stato carinissimo”.

Rossi era capitato in ospedale a Faenza insieme ad alcuni amici con i quali aveva trascorso il pomeriggio alla pista da cross del Monte Coralli. Qui uno dei compagni (il pilota di Moto 2 Franco Morbidelli) era rimasto vittima di un brutto incidente (frattura di tibia e perone della gamba destra), tale da richiedere l’immediato trasporto in ospedale. E il Dottore lo aveva accompagnato.

I lettori di Tuttomotoriweb sanno bene che Valentino Rossi non è nuovo a questi piccoli, grandi gesti di umanità. Fortunatamente Giacomo se l’è cavata con qualche sbucciatura. E, come in una favola, la disavventura è finita nel migliore dei modi possibili.