MotoGP, Carlo Pernat: “Rossi fortunato a Brno, Iannone poteva soffiargli il podio”

Carlo Pernat (Getty Images)
Carlo Pernat (Getty Images)

All’unanimità è stato riconosciuto che Valentino Rossi è stato lo sconfitto di giornata al termine del Gran Premio della Repubblica corso domenica a Brno. Come abbiamo già detto, il terzo gradino del podio non è affatto un cattivo risultato, se non fosse che il suo distacco da Jorge Lorenzo e Marc Marquez è stato molto rilevante e che il compagno di squadra lo ha raggiunto in testa alla classifica mondiale. Siamo ad un punto cruciale del campionato e da un fuoriclasse come il Dottore era lecito attendersi qualcosa di più dopo Indianapolis.

Tra l’altro il terzo posto del numero 46 della Yamaha in parte è arrivato anche grazie ai problemi di motore accusati dalla Ducati di Andrea Iannone, che ha chiuso quarto. Probabilmente il l’abruzzese avrebbe potuto insidiare la posizione a Valentino Rossi se avesse avuto la moto al 100%.

 

L’analisi di Carlo Pernat sul GP Brno 2015

Carlo Pernat, noto manager e scopritore di talenti, nel suo profilo ufficiale presente su Facebook ha fatto una sua personale analisi sul GP di Brno. Ecco le sue parole: “Ragazzi mondiale da urlo con Vale e Lorenzo a pari punti e Marquez a 52 punti. Credo che i conti si debbano incominciare a fare ad Aragon fra 3 gran premi e lì potremo sbilanciarci. Vale ha fatto la peggior gara dell’anno e gli è anche andata bene perchè se il motore di Iannone non avesse avuto un problema sino dal primo giro forse avrebbe anche perso il podio Comunque Andrea sta guidando in modo perfetto e la Ducati sembra cucita su di lui. La moto è migliorata tantissimo ed il podio è ormai a portata ogni gran premio. lasciatemi dire che l’ing Dalligna è veramente un grande e porterà la casa di Borgo Panigale a giocarsi il titolo nella prossima stagione”.

Lui Valentino Rossi lo conosce molto bene ed hanno un buon rapporto, ma non si tira indietro affatto nel sottolineare quanto sia stato fortunato in Repubblica Ceca. Sulla lotta per il titolo 2015 non si sbilancia e aspetta ancora qualche gara, ma per il 2016 è certo che la Ducati se la giocherà. Vedremo se Carlo Pernat avrà ragione, di certo a Borgo Panigale hanno preso la strada giusta dopo anni di fallimenti.

 

 

Ragazzi mondiale da urlo con Vale e Lorenzo a pari punti e Marquez a 52 punti. Credo che i conti si debbano incominciare…

Posted by Carlo Pernat on Lunedì 17 agosto 2015