MotoGP Ducati, Luigi Dall’Igna: “Iannone senza problema al motore era da podio”

Luigi Dall'Igna
Luigi Dall’Igna (getty images)

La Ducati esce con mezzo sorriso dal Gran Premio della Repubblica Ceca disputato a Brno in questo week-end di Ferragosto. Entrambi i piloti sono riusciti ad arrivare al traguardo con Andrea Iannone 4° e Andrea Dovizioso 6° (tra loro la Honda ufficiale di Daniel Pedrosa). Ma a Borgo Panigale sono ancora lontani da Jorge Lorenzo e Marc Marquez in termini di prestazione, mentre forse Valentino Rossi sarebbe stato attaccabile se ad Andrea Iannone non fossero capitati dei problemi di motore che ne hanno ridotto la potenza impedendogli di spingere al massimo la moto. Segnali comunque positivi dalla squadra italiana.

 

GP Brno 2015: le parole di Luigi Dall’Igna

L’artefice della rinascita della Ducati nonché Direttore Generale del team, Luigi Dall’Igna, è abbastanza soddisfatto del risultato ottenuto a Brno. Non manca però di sottolineare il rammarico sia per la perdita di potenza accusata da Andrea Iannone: “Ha fatto davvero una bella gara, lottando fino all’ultimo, e sono dispiaciuto del risultato finale perché ha avuto un problema al motore della sua GP15 che ne ha limitato le prestazioni in modo sensibile – si legge sul sito ufficiale della Ducati -. Purtroppo si è verificato un inconveniente al sistema di trombette variabili e questo ha fatto perdere parecchia potenza: abbiamo calcolato che Iannone ha probabilmente perso un paio di decimi al giro, e quindi abbiamo sprecato un’ottima opportunità per stare davanti e per provare a salire sul podio. Credo comunque che l’aspetto positivo di questo weekend sia che qui a Brno abbiamo ritrovato finalmente la nostra competitività”.

L’ex ingegnere dell’Aprilia ha poi parlato di Andrea Dovizioso: “Peccato per lui, che purtroppo qui non ha mai trovato il feeling giusto con la sua moto, ma la prossima settimana faremo un test a Misano prima di partire per Silverstone, che ci aiuterà a preparare al meglio il GP di casa e comunque rimaniamo fiduciosi per le prossime gare.” Luigi Dall’Igna è dunque ottimista per il futuro.