MotoGP, Andrea Iannone: “Fatto il massimo”. Andrea Dovizioso: “Abbastanza soddisfatto”

Andrea Iannone
Andrea Iannone (Getty Images)

Quello di Brno è stato tutto sommato un week-end positivo per la Ducati, che ha ottenuto un ottimo 4° posto con Andrea Iannone ed un 6° con Andrea Dovizioso. In mezzo a loro ci si è messo Daniel Pedrosa, mentre la Honda di Marc Marquez e le Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi erano davanti e più lontane. La rossa non è da podio, ma comunque conferma di essere la terza forza del campionato MotoGP e questa volta è riuscita a portare a fine gara entrambi i piloti senza particolari problemi.

 

Le parole di Andrea Iannone e di Andrea Dovizioso

L’abruzzese è contento del suo risultato, anche se non manca di evidenziare quelli che sono i problemi più importanti della sua Ducati: “Oggi dobbiamo essere comunque ottimisti perché credo di aver fatto il massimo – si legge sul sito ufficiale del team di Borgo Panigale -. Era una gara in cui avrei potuto lottare per il podio e quindi dobbiamo capire bene cosa è successo, visto che il mio motore non spingeva forte come durante il resto del weekend. Nei rettilinei perdevo davvero tanto e quindi sono stato costretto a recuperare forzando in frenata. In ogni caso sono contento di avere ottenuto questo risultato nonostante il problema, perché significa che abbiamo raggiunto un ottimo setup sulla mia GP15. Insieme alla squadra siamo stati capaci di migliorare la moto sessione dopo sessione e abbiamo fatto un lavoro incredibile. Finalmente siamo tornati ad essere competitivi e questo ci dà una grande motivazione per le prossime gare.”. Andrea Iannone è molto ottimista per il futuro ed è sicuro che la sua moto potrà regalargli qualche soddisfazione da qui al termine del campionato, magari un ritorno su quel podio che manca dal Mugello a fine maggio.

Andrea Dovizioso è stato battuto ancora una volta dal compagno di squadra e anche da Daniel Pedrosa. Sicuramente il 6° posto per lui è un buon riscatto visti come erano andati gli ultimi GP, ma è chiaro che ambisca a qualcosa di meglio dopo i diversi podi conquistati ad inizio stagione. Ecco le parole del forlivese: “Sono abbastanza soddisfatto di come è andata la gara di oggi perché prima del via non avevo un gran feeling con la mia GP15 ed ero anche piuttosto lontano come passo. Dobbiamo però capire come migliorare l’anteriore perché la moto non gira come vorremmo e questo è un grosso limite perché non riesco a spingere, ed è la situazione che mi è successa in gara oggi. La prossima settimana saremo a Misano per un test che sicuramente ci sarà utile anche per cercare di risolvere questi problemi”. Anche lui spiega le problematiche della sua moto, ma sembra comunque fiducioso per il prosieguo del Mondiale.