MotoGP, Valentino Rossi e il ‘mistero’ di Misano: “La Yamaha R1 è diversa dalla M1”

Valentino Rossi a Misano (getty images)
Valentino Rossi a Misano (getty images)

E’ molto comune per i piloti allenarsi nei circuiti con moto da strada. Ci sono casi ben noti, come Tito Rabat, che si allena tutti i giorni sul circuito di Almeria, o Luis Salom, che ad esempio si allena a Cartagena. Ma è molto raro sentire che i piloti del Campionato del Mondo si allenano con le moto da strada sui circuiti dei Gran Premi del Motomondiale.

E’ il caso di Valentino Rossi che da qualche mese ha firmato una collaborazione con il Misano World Circuit Marco Simoncelli, dove una o più volte al mese si allena in compagnia dei ragazzi della VR46 Riders Academy. Ma è forse anche un modo per studiare palmo a palmo il tracciato di San Marino, dove a settembre si terrà una gara decisiva per il titolo della classe regina 2015 e dove il pesarese della Movistar Yamaha non può fallire.

Come fa notare il sito spagnolo Motocuatro.com è vero che Rossi scende in pista con una Yamaha R1, una moto stradale diversa dalla YZR-M1 della MotoGP, ma è pur vero che così facendo prende maggiore confidenza con il circuito e ne studia il nuovo asfalto, in preparazione del prossimo GP di Misano in programma il 13 settembre.

David Emmett, un giornalista per il sito web olandese www.motomatters.com, ha chiesto al campione di Tavullia, durante la conferenza stampa alla vigilia del GP della Repubblica ceca, perchè non si nasconde e pubblica le fotosui social network: “Sì, è vero, spesso mi alleno a Misano con i ragazzi dell’Academy VR46, per me è più un allenamento fisico che altro. Correre in un circuito, soprattutto se fa caldo, è un ottimo allenamento fisico. R1 è, infatti, una moto fantastica, ma non ha nulla a che fare con la M1, cambiano i riferimenti, le traiettorie, frenata… è un allenamento ottimale, quindi si cerca di fare un sacco di giri lì, come al Ranch con la moto da cross”.