MotoGP Brno, Valentino Rossi: “Bisogna recuperare su Jorge Lorenzo”

Valentino Rossi a Brno
Valentino Rossi a Brno (getty images)

Valentino Rossi chiude il venerdì di prove libere al 4° posto e rimedia la prima caduta stagionale nelle FP2. Al pomeriggio sono caduti anche Marc Marquez e dani Pedrosa, ma il campione in carica della Honda è riuscito a stampare il miglior crono.

Jorge Lorenzo al momento è davanti, ma non molto distante dal pesarese che, nella giornata di domani, cercherà di sistemare qualche dettaglio per tentare l’assalto alla prima fila nella Q2.

“La scivolata mi ha fatto perdere tempo perché è avvenuta con la moto più interessante da provare e non l’abbiamo più potuta portare in pista – ha spiegato Valentino Rossi come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Pedrosa ha perso del liquido e io sono scivolato, ma lui si è fatto male ed è stato più sfortunato di me. La situazione è difficile per tutti, le gomme faticano a curvare, e c’è poco grip, anche sul davanti: ogni volta che entri in curva senti che perdi qualcosa. Inoltre, ci sono tante buche – ha sottolineato il campione di Tavullia -. Nel pomeriggio è andata meglio del mattino, ma è dura anche perché la gomma posteriore dopo 2-3 giri cala molto e diventa tutto più difficile. Forse sono messo meglio che a Indy, ma devo recuperare qualche decimo da Jorge”.

Il Dottore non sembra troppo in difficoltà come a Indianapolis ma bisogna quanto prima recuperare decimi preziosi e tentare di finire davanti al suo compagno di squadra: “Stiamo migliorando ma è molto dura. Dobbiamo recuperare su Lorenzo, mi pare che sia quello che va meglio qui”.

Dal canto suo il maiorchino della Movistar Yamaha promette di poter migliorare ulteriormente le proprie prestazioni sul circuito di Brno: “C’era poco grip, soprattutto per l’anteriore, in staccata e in entrata di curva – ha spiegato Lorenzo -. Quando ho visto le tante cadute sono stato più attento, ho provato tutte le gomme e il ritmo è molto buono. Abbiamo margini per migliorare di qualche decimo, sono soddisfatto al 90%”.