Abarth Punto: il grande ritorno sul mercato… indiano

foto Twitter
foto Twitter

L’Abarth Punto sta per tornare sul mercato, ma non nel nostro, bensì in quello indiano. Essendo destinata all’India è una nuova variante appositamente progettata e messa a punto per le strade dei paesi orientali, riconoscibile dall’assetto rialzato, il quale è d’obbligo per attraversare le strade sconnesse e accidentate che sono disseminate per tutta l’India.

Anche se l’assetto, in confronto alle altre Punto, è stato ribassato di 20 millimetri, l’elevata distanza da terra non fa intravedere le linee sportive delle classiche Abarth, ma in aiuto vengono le grafiche Abarth e il disegno dei cerchi in lega da 16 pollici, mentre il frontale è quello delle classiche Punto indiane pur con qualche aggiustamento.

Sotto il cofano, invece, trova posto il classico 1.4 T-Jet, ma con un declassamento della potenza a 145 cavalli, sufficienti a portare la Abarth Punto al top del suo segmento, dove le concorrenti più agguerrite mancano di almeno 40 cavalli.

 

L’Abarth Punto diventa un “punto” di svolta per l’intera gamma, dove fino a questo momento la versione più potente era quella diesel da 90 cavalli, e oltretutto perde i marchi Fiat sulla carrozzeria, ma guadagna quelli con lo Scorpione del marchio Abarth.

Gli interni si arricchiscono di rivestimenti in tessuto con cuciture rosse e gialle e pedaliera sportiva in acciaio. Per frenare tutta questa esuberanza, nonostante l’assetto, verrà dotata anche di freni a disco posteriori, che per il segmento indiano è una chicca che nessuna concorrente porta in dotazione. Sicuramente in India questa versione depotenziata e rialzata della Abarth Punto troverà molti pretendenti, ma per la clientela europea sarebbe proprio fuori luogo.