MotoGP Indy, Jorge Lorenzo: “Ho dato tutto, ma Marquez era più veloce”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (Getty Images)

Jorge Lorenzo ha annusato l’odore della vittoria dopo essere stato in prima posizione fin dal via del Gran Premio di Indianapolis, ma a pochi giri dal termine Marc Marquez si è messo davanti a lui e non c’è stato modo di risorpassarlo e di vincere la gara. Si è accontentato comunque di un’ottima seconda posizione che gli consente di ridurre a 9 punti il distacco in classifica generale da Valentino Rossi, giunto terzo al traguardo.

Si è dunque replicato il podio dell’anno scorso negli Stati Uniti, anche se questa volta a contendersi il titolo sono i due piloti della Yamaha. Un duello che, salvo sorprese, dovrebbe trovare il suo epilogo nel GP finale. Ma ancora mancano diverse corse e può succede di tutto. La lotta per la corona iridata è molto interessante nel 2015, anche se manca ancora il corpo a corpo tra i due riders della casa motociclistica di Iwata.

Jorge Lorenzo subito dopo la gara ha rilasciato le seguenti dichiarazioni nel paddock: “Alla fine la mia gomma posteriore si è usurata molto, soprattutto sul lato destro. Ho fatto una delle mie gare migliori, avevo un passo veloce fin dalle prove ed ho spremuto tutte le mie energie per cercare di staccare Marquez, ma lui  aveva un paio di decimi di velocità in più ed era impossibile per me andare via. Lui è stato dietro e poi ha dimostrato di essere più veloce”.

Il maiorchino può essere soddisfatto del suo risultato, anche perché Indianapoli da sei anni di fila vede trionfare la Honda. E’ una pista più adatta alle moto di Tokio. Per lui si tratta comunque del settimo podio qui su otto partecipazioni, niente male come dato statistico. Sicuramente Jorge Lorenzo può guardare al futuro con ottimismo e Valentino Rossi dovrà migliorare per stargli davanti ancora in classifica e aggiudicarsi il titolo.