F1, Lady Raikkonen: “Niente Iceman, ecco com’è Kimi a casa”

Kimi Raikkonen e Minttu Virtanen
Kimi Raikkonen e Minttu Virtanen (Getty Images)

Dal punto di vista dei risultati sportivi non si può certo dire che il 2015 sia soddisfacente per Kimi Raikkonen. Al volante di una Ferrari ritrovata si è ritrovato in più occasioni nella condizione di poter raccogliere di più rispetto ottenuto al termine di diverse gare. Alcune volte ci si è messa la sfortuna, altre invece è stato lui ad essere responsabile di errori evitabili. La sua incostanza ha reso incerta la sua permanenza nella scuderia di Maranello a soli quattro mesi dalla scadenza del suo contratto. In questo momento i vertici del Cavallino Rampante sembrano orientati a non rinnovare l’accordo con il finlandese, preferendo puntare su un altro pilota. Il nome forte è quello del connazionale Valtteri Bottas, attualmente in Williams.

Comunque Kimi Raikkonen può ancora raddrizzare la sua stagione. E se in Formula1 si sta togliendo poche soddisfazioni, in maniera molto diversa va nella vita privata. A inizio 2015 ha avuto la gioia di diventare padre di Robin, nato dalla relazione con l’ex hostess Minttu Virtanen.

Proprio la donna 35enne è stata intervistata da Health & Beauty per spiegare com’è il suo compagno quando è lontano dai paddock della F1: “Sul posto di lavoro può sembrare una persona dura ed egoista, ma a casa è un altro, è premuroso e sensibile. Le sue difficoltà nel rapporto con il prossimo sono dovute alla sua diffidenza, si chiede sempre se le persone siano sincere con lui oppure no. Tra noi le cose sono cambiate nel maggio del 2014 quando mi ha chiesto di smettere di lavorare e di trasferirmi a casa sua in Svizzera”.

Minttu Virtanen ha raccontato poi l’importante che ha la famiglia per Kimi Raikkonen rivelando che in cantiere c’è il progetto di mettere al mondo un secondo figlio dopo Robin: “Per lui la famiglia viene prima di tutto, se non fosse così non avrei accettato una vita con lui. Se dipendesse da lui avremmo un altro figlio subito, ma un’altra gravidanza così ravvicinata non è semplice. Ciò che è certo è che non ci sarà una grande differenza d’età tra i due”