MotoGP Indy, Marc Marquez: “65 punti sono tanti, ma vediamo cosa succede”

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

Marc Marquez sembra avere un feeling particolare con il circuito di Indianapolis e in questo week-end partirà da favorito in sella alla Honda RC213V, ritornata vittoriosamente al vecchio telaio. Non a casa il pilota spagnolo negli ultimi quattro anni ha sempre vinto sul tracciato statunitense, due volte in Moto2 e due volte in MotoGP, ed ora andrà a caccia del quinto trionfo consecutivo.

D’altronde l’aria degli States sembra portar bene al campione di Cervera, dato che ad Austin ha sempre trionfato, sin dal 2013, quando il circuito è stato introdotto nel calendario della classe regina. E probabilmente le due piste a stelle e strisce gli vanno molto a genio perchè si gira in senso antiorario e Marc è solito allenarsi con il dirt track. Bisogna però ricordare che quest’anno le Yamaha hanno fatto passi avanti e l’impresa potrebbe risultare più difficile per il rider Honda

“L’ultima gara è andata molto bene. La pausa estiva è venuto proprio nel momento in cui mi sarebbe piaciuto correre di più, ma va bene così. Il test a Misano è stato importante per cambiare alcune cose sulla moto. Dallo scorso anno, la Yamaha è più veloce a Indy, perché il layout è stato modificato – ha precisato lo spagnolo -. Ma siamo in grado di portare avanti un buon week-end”.

Recuperare 65 punti su Valentino Rossi nelle prossime nove gare non sarà facile, ma per ora Marc Marquez preferisce non pensare al discorso iridato, ma solo spingere al massimo e vedere cosa succede… “65 punti sono ovviamente tanti. Ho perso molto nella prima metà della stagione. Forse ai piloti Yamaha accadrà la stessa cosa nella seconda parte di stagione – ha detto con una risata -. Non sarà facile. So che ci sono un sacco di punti. Ma ci concentreremo come nelle ultime due gare e spingeremo al limite. Poi vedremo cosa succederà”.