F1, Sebastian Vettel possibile collaudatore della Ferrari 488 GTB

Ferrari 488 Gtb
Ferrari 488 GTB (photo by Gazzetta.it)

La Ferrari con l’avvento di Sergio Marchionne come nuovo presidente si è data la missione di tornare a vincere il campionato mondiale di Formula1 (dal 2007 manca il titolo piloti e dal 2008 quello costruttori) e non a caso il team ha subito una grande rivoluzione interna, ma il Cavallino Rampante nel reparto corse è molto attiva anche per quanto riguarda altre competizioni. In particolare i campionati mondiali ed europei di Gran Turismo dove la 458 Gt ha volto numerosi successi. Adesso, però, quest’automobile sta per essere sostituita dalla Ferrari 488 GTB versione corse che debutterà a breve.

La casa automobilistica italiana vuole portarla in prima quanto prima per poter ottenere l’omologazione al fine di partecipare alla 24 Ore di Daytona, corsa di resistenza per vetture sport-prototipo e Gran Turismo che si disputa dal 1966 a Daytona Beach in Florida sul circuito Daytona International Speedway. Si alla 24 Ore di Le Mans e ha visto per 5 volte trionfare proprio il Cavallino Rampante.

La Gazzetta dello Sport spiega che c’è ancora incertezza sul nome del pilota che debutterà al volante della nuova macchina. Si parla di Raffaele De Simone, Andrea Bertolini e Gianmaria Bruni. Ma anche Sebastian Vettel è tra i candidati a salirci, seppur più avanti. Per la scuderia di Maranello sarebbe un’ottima trovata, anche a livello di marketing, far provare la tedesco il proprio gioiello da competizione. L’interesse per l’evento sarebbe elevato e attirerebbe in molti tra media e sponsor.

Ricordiamo che la Ferrari 488 GTB costerà oltre 400 mila euro, parliamo dunque di un veicolo per un pubblico ristretto e non a caso ne vengono prodotti solo alcune decine di esemplari. Possiede un propulsore V8 da 3.9 litri Turbo in grado di offrire 670 cavalli (492 kW) e 760 Nm di coppia massima, abbinato a una trasmissione F1 doppia frizione sette marce, che prevede sistema Variable Torque Management. Questo mezzo è il grado di passare da 0 a 100 km/h in 3 secondi, da 0 a 200 km/h in 8,3 secondi e di toccare una velocità massima superiore ai 330 km/h. Vedremo se Sebastian Vettel effettivamente la proverà.