RC Auto, svolta epocale: tariffe uguali in tutta Italia per i più virtuosi

Rc Auto
foto dal web

Da tempo si parla di ribasso dei prezzi delle RC Auto, ma ogni volta che ci rivolgiamo ad un’agenzia e ci viene presentato il conto gli automobilisti ricevono una stangata non indifferenze, che influisce non poco sui redditi familiari.

Soprattutto al Sud Italia le tariffe possono rivelarsi anche dieci volte superiori a quelle di un automobilista del Nord, un’ingiustizia che pagano a caro prezzo soprattutto i conducenti più virtuosi, che non hanno mai riportato incidenti o presentano un attestato di rischio “pulito”.

Ma come riportato sul sito Facile.it presto potrebbe esserci clamorose novità in materia delle assicurazioni auto: “La Commissione Finanze e Attività Produttive della Camera dei Deputati ha infatti approvato un emendamento al Ddl Concorrenza che consentirà di allineare le tariffe RC auto in tutta Italia, mettendo un freno ai forti squilibri territoriali (com’è noto, i costi sono molto più alti nelle città e nelle regioni dove le frodi legate ai falsi incidenti sono più frequenti). Naturalmente saranno posti dei paletti affinché soltanto gli automobilisti virtuosi possano accedere alle tariffe agevolate”.

Un modo per premiare coloro che non hanno mai inscenato falsi incidenti, seppur dopo anni di tariffe lievitate per colpe altrui. Nel dettaglio si prevede una percentuale di sconto per coloro che non hanno commesso incidenti negli ultimi cinque anni e che risiedono nelle regioni dove il costo medio del premio supera la media nazionale (537 euro circa): Liguria, Toscana, Lazio, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia. Basti pensare che in Campania si paga il 59,60% in più rispetto alla media.

Ovviamente l’emendamento dovrà passare in Aula per l’ok definitivo, ma dovremo attendere il mese di settembre per dare corso all’iter parlamentare. Agli automobilisti ‘bastonati’ dalle tariffe superlative della RC Auto non resta che incrociare le dita per trovare un pizzico di giustizia…