SBK, Jordi Torres: “Tra me e Max Biaggi c’è un muro, non trasmette i suoi dati”

Jordi Torres
Jordi Torres (getty images)

Aprilia passa all’attacco nella gara di Superbike sul circuito di Sepang, dove schiera il trio d’attacco formato da Jordi Torres, Leon Haslam e Max Biaggi. Il miglior tempo nella Superpole è stato siglato dallo spagnolo Jordi Torres che ha regalato la prima fila alla Casa di Noale al termine della Superpole.

“Al mattino siamo andati molto bene e abbiamo lavorato sulla mia RSV4 con la gomma da gara perché temiamo molto l’usura che è l’aspetto dove dobbiamo progredire ancora e sfrutteremo anche il warm up per migliorare – ha detto lo spagnolo in una nota ufficiale -. Con la gomma di qualifica ora mi sento molto meglio grazie all’esperienza e in Superpole abbiamo spinto bene, forse mi è mancata un po’ di cattiveria per fare ancora meglio. Ora aspettiamo le gare di domani, parto da un’ottima posizione e speriamo di fare bene”.

 

Piccole tensioni ai box Aprilia?

Jordi Torres sa che in gara sarà dura mantenere il ritmo delle Ducati e delle Kawasaki, ma non risparmia qualche frecciatina al collaudatore e wild card, per non dire compagno di squadra, Max Biaggi. “Le nostre gomme non durano molto a lungo, nel warm-up cercheremo qualcosa per migliorare la durata – ha spiegato Torres in un’intervista riportata da Speedweek.com -. I miei primi quattro turni sono stati veloci.. Darò tutto come sempre, cercherò di avvicinarmi ai migliori piloti”.

Poi lancia una frecciatina al Corsaro… “Max fa il suo lavoro da parte, non abbiamo alcuna conoscenza dei suoi dati. Ha guidato durante i quattro giorni di test qui un sacco, ma non ci ha trasmesso nulla. E’ come se ci fosse un muro tra due team Aprilia. Non sappiamo nulla della sua impostazione. A Misano ci ha aiutato, ci ha guidato per migliorare l’Aprilia. Se posso batterlo in gara? I primi giri sarò veloce, ma dopo? Forse il ritmo gara di Biaggi è migliore della mio”.

Ma Max Biaggi respinge al mittente le accuse: “Non è vero… Inoltre, che cosa dobbiamo avere di così diverso? Il rapporto di trasmissione, il rapporto complessivo, la lunghezza della moto, tutto è lo stesso. Se ha bisogno di qualche aiuto da me comunque ci sono, Jordi è bravo, può essere veloce”.