SBK Sepang, Max Biaggi: “La Malesia è la mia seconda casa, voglio divertirmi un po’”

foto Facebook
foto Facebook

La prima giornata di prove libere sul circuito di Sepang regala un’altra grande soddisfazione a Max Biaggi, che per la seconda volta in questa stagione vestirà i panni di wild card per una gara del Mondiale Superbike. Il pilota romano ha chiuso con il miglior crono la prima sessione di prove libere, mentre la seconda è stata fortemente ostacolata dalla pioggia. A circa tre anni dal suo ritiro il sei volte campione iridato dimostra di avere ancora la stoffa del campione nonostante i suoi 44 anni.
“Erano dieci anni che non correvo qui a Sepang, passa il tempo ma la Malesia è sempre la mia seconda casa – ha detto il Corsaro in conferenza stampa, come riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Me la ricordavo più liscia, le F.1 hanno lasciato parecchie buche nei punti di frenata, ma girare qui dentro è sempre molto divertente”.  Il buon risultato del venerdì però non fa montare la testa a Biaggi: “I protagonisti sono già davanti, parlo di Kawasaki e Ducati. Io sto lavorando per poter stare in mezzo a loro, e divertirmi un poco”.
In un comunicato apparso sul sito ufficiale Aprilia Racing Max Biaggi commenta: “Un venerdì dolce-amaro. Dolce perché la prima sessione è andata piuttosto bene ma avrei voluto avere anche il secondo turno asciutto per sistemare la moto e confrontarmi coi migliori. Col bagnato abbiamo fatto solo tre giri, giusto per provare una configurazione. Ma domani avremo da affinare particolari quali la rapportatura del cambio e ancora un po’ le sospensioni, visto che stiamo ancora lavorando sulla distribuzione del peso. Soprattutto sarà importante avere la pista sempre nelle stesse condizioni – ha concluso il pilota romano – e fare due turni regolari, per non rischiare poi di prendere abbagli”.