Formula 1, Nelson Piquet senza freni: “Ayrton Senna giocava sporco”

Nelson Piquet
Nelson Piquet (getty images)

In pista non si sono mai amati e a quanto pare la morte del campione brasiliano non ha reso più lieto il ricordo. Nelson Piquet, tre volte campione del mondo di Formula 1 (1981, 1983, 1987), l’ultima volta al volante di una Williams, non fa sconti all’ex avversario in pista Ayrton Senna, di cui attacca il suo stile aggressivo di guida.

In una recente intervista rilasciata a ‘Uol Esporte’ il 62enne Piquet non è stato molto buon con il driver scomparso nel 1994 durante il Gran Premio di Imola e conferma di avergli mostrato il dito medio

“E’ stato sempre molto sporco nel corso della sua carriera. Ha vinto il campionato di Formula 3 in quanto ha colpito Martin Brundle, a Brands Hatch, nell’ultima gara, ha chiuso la vettura. ( l’incidente di cui parla Piquet è avvenuto a Oulton Park, ndr ). Ha fatto lo stesso con Prost nel ’90 per vincere il campionato. Non sono d’accordo con questo. Nel motorsport è necessario essere puliti. Vuoi essere il campione? Sta bene. Ma devi essere pulito. E lui non era pulito in pista. È per questo che ho puntato il dito contro di lui”.

Parole che lasciano trapelare la rivalità tra i due piloti brasiliani, all’epoca i migliori al mondo, molto apprezzati dal pubblico di tutto il mondo. Una rivalità che non ha fatto tirare il freno a Nelson Piquet durante il Gran Premio di Ungheria, nonostante l’avversario non sia più tra noi. E ricorda la gara all’Hungaroring del 1986… “Due giri prima volta ho cercato di superarlo sulla linea interna, ma mi ha spinto sulla parte di pista sporca. È per questo che gli ho mostrato il dito medio”.