8 ore Suzuka: vince la Yamaha con la nuova R1

(foto Twitter)
(foto Twitter)

 

La 8 Ore di Suzuka, attesissima e prestigiosa prova del campionato endurance, consegna la vittoria – come ampiamente previsto, soprattutto dopo l’incidente che ha tagliato fuori dai giochi Casey Stoner e il team MuSASHi RT HARC-PRO – al team Yamaha composto dai piloti della MotoGP Pol Espargaro e Bradley Smith e dal giapponese Katsuyuki Nagasuka.

Il “trio” della Yamaha ha dominato fin dalle prove, e oggi ha messo a segno una meritata vittoria, imponendosi la pista della rivale Honda dopo un’attesa lunga quasi vent’anni. Una vittoria ottenuta in maniera netta (1’17 di vantaggio sul FCC TSR, secondo classificato), seppur con qualche imprevisto. Il successo del team del tre Diapason che conferma le ottime doti della nuova R1 che nel 2016 debutterà nel Mondiale Superbike.

“È un momento speciale per me e la Yamaha – ha dichiarato Smith, come riporta BSN – Ringrazio la squadra per aver dato vita a questo progetto, avevamo promesso di vincere e ce l’abbiamo fatta”.

“Tutti in Yamaha attendevamo da tempo questa vittoria – ha aggiunto Espargaro – . La nostra squadra è stata fortissima. Abbiamo conquistato la pole, segnato il record della pista, e ora vinto la gara. Non vedo l’ora di tornare qui, mi sono divertito tanto!”.

Suzuka 8 Hours: Risultati

1. Nakasuga/Espargaro/Smith Yamaha Factory Racing #21 204 laps
2. Aegerter/Hook/Smith FCC TSR Honda #778 +1m 17.411s
3. Kagayama/Haga/Kiyonari Team Kagayama Suzuki #17 1 lap
4. Philippe/Delhalle/Masson Suzuki Endurance Racing Team #30 2 laps
5. Tsuda/Lowes/Waters Yoshimura Suzuki #12 3 laps
6. Checa/Foray/Gines GMT94 Yamaha #94 3 laps