F1, Sebastian Vettel: “In gara può succedere di tutto”. Kimi Raikkonen: “Qualifica alla cieca”

Sebastian Vettel  (Getty Images)
Sebastian Vettel (Getty Images)

Le Ferrari nella qualifica del GP Ungheria 2015 si sono tutto sommato riscattate dopo che nelle prove libere non erano state del tutto convincenti, sia come performance che come affidabilità. Sebastian Vettel ha conquistato un ottimo 3° tempo non distante da quello fatto segnare da Nico Rosberg, 2° dietro ad un fenomenale ed innarrivabile Lewis Hamilton. Kimi Raikkonen si è dovuto accontentare del 5° piazzamento, sopravanzato dalla Red Bull di Daniel Ricciardo particolarmente in forma. Il finlandese a Budapest sembra comunque più in palla rispetto agli ultimi gran premi. Le rosse in partenza dovranno subito attaccare e provare a guadagnare almeno una posizione ciascuna. Sul tracciato ungherese è difficile poi sorpassare.

 

Le parole di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen

Il quattro volte campione del mondo è molto soddisfatto del risultato ottenuto oggi pomeriggio e guarda alla gara di domani con molta fiducia: Il terzo posto era il massimo che potevamo ottenere oggi – si legge su Gazzetta.it -. Ieri è stata una giornata difficile, con alcuni problemi che ci hanno rallentato, quindi sono contento che oggi siamo riusciti a trovare la direzione giusta. La macchina ha continuato a migliorare e dobbiamo essere davvero molto soddisfatti, soprattutto dopo il difficile inizio. Speriamo in una bella gara, in questa pista succedono tante cose la domenica quindi magari riusciremo a fare qualcosa contro questi due (alludendo a Lewis Hamilton e Nico Rosberg accanto a lui; n.d.r.). Sarà una gara serrata anche con chi ci sta dietro, come Williams e Red Bull”.

Un Sebastian Vettel molto ottimista e determinato dunque. Abbastanza fiducioso anche Kimi Raikkonen, che ai microfoni di Rai Sport appare comunque contento del 5° posto visto come era andata la FP3: “Di certo non mi ha aiutato perdere tutto il terzo turno di libere questa mattina. Abbiamo corso con l’assetto provato nelle libere di ieri anche in Qualifica: non è andata male, anche se abbiamo avuto qualche difficoltà in alcuni punti. Aver perso del tempo questa mattina non ci ha affatto aiutati. Ci ha costretti a compiere modifiche alla cieca. Fortunatamente sono riuscito a mettere insieme un giro solido e ho chiuso in una posizione dignitosa. Inoltre domani partirò dal lato pulito, con più grip, del rettilineo di partenza ed era quello che volevamo”.