F1, Sebastian Vettel: “Non una gran giornata”. Kimi Raikkonen: “Domani miglioreremo”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Getty Images)

Non è stato un venerdì di prove libere abbastanza soddisfacente in casa Ferrari. Nella FP1 Kimi Raikkonen si è piazzato 3°, ma nel finale di sessione ha avuto un cedimento strutturale dell’ala anteriore che lo ha costretto ai box prima della bandiera a scacchi.

Mentre Sebastian Vettel, solo 6°, a inizio turno ha avuto problemi elettrici sua monoposto. Nella FP2 è andata anche peggio dato che in finlandese è giunto 5° ed il tedesco 7°, entrambi con un distacco di oltre 1 secondo da Lewis Hamilton. C’è ancora molto lavoro da fare dunque all’interno del box per presentarsi alle qualifiche in condizioni ottimali.

 

Le parole di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen

Sul sito ufficiale della Ferrari si possono leggere le dichiarazioni di Sebastian Vettel al termine della giornata odierna: “Tutto sommato oggi non è stata una gran giornata. Ci sono state due o tre cose che ci hanno rallentato e questo è costato un po’ di tempo. Al mattino siamo rimasti in garage per un problema elettrico e questo pomeriggio Kimi ha avuto un problema con l’ala anteriore, quindi nessuno di noi è riuscito a girare quanto avrebbe voluto. Ora occorre fare ordine, ma per domani dovremmo fare meglio e avere una sessione di qualifica accettabile”. Ad aver stupito molti sono state le Red Bull di Daniel Ricciardo e Daniil Kvyat, più competitiva del solito: “Per quanto riguarda la prestazione delle Red Bull, non è proprio inattesa, ma è solo venerdì e non sappiamo mai come si comportano gli altri con i loro carichi di benzina, anche se già a Silverstone si è visto che avevano fatto un passo avanti. Oggi non avevamo ritmo ed ora dobbiamo mettere tutto a posto per domani, in modo da avere un fine settimana con meno difficoltà”.

Anche Kimi Raikkonen non è contento al 100%, ma cerca di guardare il bicchiere mezzo pieno: “Oggi è stato un venerdì un po’ diverso dal solito, ma anche se abbiamo avuto qualche imprevisto e perso un po’ di tempo, siamo più o meno riusciti a seguire il nostro programma – si legge sempre su Ferrari.com -. Il feeling con la macchina non era male e le gomme si sono comportate piuttosto bene, ma i tempi sul giro non sono ancora quelli che vorremmo. Non so esattamente cosa sia accaduto alla mia ala anteriore, si è rotta all’improvviso e staccandosi ha danneggiato la gomma. Il team sta indagando e speriamo di scoprirne il motivo. Oggi è solo venerdì, abbiamo provato tante cose diverse per capire dove siamo: credo che per domani si possa migliorare e trovare un po’ più di velocità per il resto del weekend”.

Entrambi i piloti hanno evidenziato ciò che non ha funzionato nelle rispettive monoposto Ferrari e auspicano che per la FP3 e la qualifica di domani i problemi  vengano risolti. La rossa deve riuscire almeno a piazzarsi dietro alle Mercedes. Non può permettersi passi falsi se intende progredire a livello di competitività.