Top Gear Italia, in primavera su Sky con Joe Bastianich e Guido Meda

foto Facebook
foto Facebook

Finalmente il format più amato dagli appassionati di motori sarà prodotto anche in Italia. Stiamo parlando del famoso programma nato sulla BBC, Top Gear, che da marzo 2016 vedrà la luce sulla piattaforma di Sky Italia e per il momento si conoscono due dei tre nomi che condurranno il programma.

La notizia è arrivata da Joe Bastianich, il famoso giudice culinario di Masterchef, che durante l’intervista avvenuta pochi giorni fa a Radio Deejay, ha confermato la nascita del format e che uno dei conduttori sarà proprio lui. Bastianich è un appassionato di motori, in particolare di Ducati, e sarà sempre lui a gestire in prima persona la produzione del programma, attraverso la sua nuova etichetta, e lascerà a Sky Italia l’esclusiva della messa in onda.

Non è certo se si potrà utilizzare il nome “Top Gear” nonostante i diritti per lo sfruttamento del copyright siano stati acquisiti integralmente dalla BBC. In compenso già sappiamo il nome del secondo conduttore, che affiancherà Joe Bastianich in questa prima edizione di Top Gear Italia: è il vice direttore di Sky Sport, e storica voce del Motomondiale, il mitico Guido Meda.

Per conoscere il nome del terzo conduttore del programma dedicato ai motori, bisognerà attendere ancora un po’ e cercare qualcuno che non abbia peli sulla lingua nel dire la verità sulle prove che verranno effettuate sulle auto. A detta di Bastianich a Radio Deejay “la condizione principale affinchè si realizzasse questo format era quella di dire le cose come stanno, senza peli sulla lingua. Dovessimo parlare male di Fiato lo faremo… magari ci cacceranno dall’Italia! Chi lo sa, vedremo…”.

Con quest’ultima novità Italiana il format di Top Gear fa ancora parlare di sè, dopo l’avvicendamento di Chris Evans nei confronti di Jeremy Clarkson per la versione originale targata BBC.

 

Guido Meda e Valentino Rossi (Getty Images)
Guido Meda e Valentino Rossi (Getty Images)