MXGP, Antonio Cairoli salterà due gare: “Mi dispiace, ma devo fermarmi”

Antonio Cairoli
foto Facebook

Dopo l’infortunio al gomito sinistro nella gara di MXGP a Maggiora, lo scorso 14 giugno, Antonio Cairoli ha stretto i denti nelle successive quattro tappe, ma oggi è giunto l’annuncio ufficiale che lascia attoniti i suoi tifosi: il pilota di Patti, otto volte campione del mondo, dovrà saltare le prossime due gare in Repubblica Ceca e in Belgio, consegnando il titolo nelle mani del suo avversario francese Romain Febvre.

La dolorosa decisione è stata presa dopo l’ultimo consulto medico effettuato in Belgio con il Dottor Claes, che ha rilevato un ritardo di calcificazione, probabilmente dovuto alla prosecuzione dell’attività sportiva, e in accordo con la squadra e con KTM Tony Cairoli ha deciso di interrompere ogni attività in moto, nonostante il campionato sia in un momento clou per la vittoria del titolo iridato: il rider di Patti è momentaneamente secondo a quota 416, mentre il leader provvisorio Febvre è a quota 457.

Non è certo stato divertente correre con un infortunio e non poter lottare per la vittoria, anche se ci ho provato lo stesso – ha dichiarato Antonio Cairoli in una nota ufficiale – ma mi dispiace di più dovermi fermare. Purtroppo gli infortuni fanno parte del nostro sport e non possiamo farci niente. Cercherò di recuperare quanto prima e spero di tornare presto in sella”.

Antonio ha un coraggio ed una determinazione impressionanti, e vorrebbe sempre correre – ha detto Claudio De Carli, Team Manager MXGP – ma alcune situazioni potrebbero incidere negativamente sul suo futuro, e in totale sintonia con KTM, per me viene prima di tutto la salute e l’integrità fisica del pilota. Nonostante l’infortunio Tony stava tenendo aperte le sue chance di difendere il titolo, ma l’ultimo controllo medico ha evidenziato un peggioramento della situazione clinica che non può essere disconosciuto. Il gomito potrebbe anche aver bisogno di una piccola operazione, se non risponderà positivamente ad un periodo di stop. Al momento è impossibile valutare i tempi per un ritorno in sella di Tony, ma credo di poter escludere che possa partecipare ai prossimi due GP”.

 

Non ero pronto a gettare la spugna!Purtroppo dalle ultime indagini diagnostiche la frattura al gomito e alla mano stanno…

Posted by Antonio Cairoli on Martedì 21 luglio 2015