Moto 2: Luca Marini si candida a wildcard nel Mondiale 2015

Luca Marini (Getty Images)
Luca Marini (Getty Images)

 

Il fratellastro di Valentino Rossi, Luca Marini, ha fatto nel 2013 il suo debutto nel Campionato del Mondo della classe Moto 3. Quest’anno il 17enne si cimenterà come wildcard nel Mondiale di Moto 2. L’obiettivo è quello di dimostrare al mondo intero il proprio talento di pilota a tutto tondo, smarcandosi dall’eterna etichetta di “parente di…”, nonostante il legame di sangue con il Dottore sia stato per lui anche un indubbio privilegio.

 

Work in progress

Nato il 10 agosto 1997 da Stefania Palma e Massimo Marini a Urbino, proprio come Valentino, Luca Marini aveva esattamente 16 anni e 35 giorni al momento del suo primo incarico WRC al GP di Misano. Il giovane pilota vive ancora Tavullia e bazzica spesso nel ranch di Vale

Luca Marini ha vinto il Campionato italiano MiniGP e ha concluso i Campionato italiano Moto3 (CIV) con un nono posto assoluto. Nel 2013 l’approdo al Campionato spagnolo sulla strada, seguito da una lunga serie di successi in Moto3. E nel 2015 il brillante debutto in Moto2 CEV, con un quinto e un quarto posto messi a segno nei due round sul circuito di Portimão, oltre a un podio a Barcellona. Per arrivare così all’attuale 6° posto nella classifica generale.

“Devo abituarmi alla nuova categoria e per la nuova moto di questa stagione. C’è molto da imparare”, ha detto Luca Marini in un’intervista con SPEEDWEEK.com. “Entro la fine della stagione voglio essere sullo stesso livello di Edgar Pons e gli altri piloti in testa alla classifica – ha aggiunto – . Il mio podio è stato un primo passo. Imparo gara dopo gara qualcosa di nuovo. Sono contento di poter correre con il team Pons, perché è la migliore squadra in questo campionato”.

Il passaggio dalla Moto 3 alla Moto 2 è stato dettato da ragioni “fisiche”. “La Moto 2 mi è molto più congeniale a causa della mie misure. E’ più adatta alla mia corporatura, perché ha anche una maggiore potenza. E questo assicura anche un sacco di divertimento”.

Nella sua Italia Marini vuole completare quest’anno una wildcard nel Campionato del Mondo Moto 2. “Sì, lo spero. La richiesta è già stata fatta. Quel che poi succederà nel 2016 è tutto da vedere”, ha concluso.