MotoGP Suzuki, Davide Brivio: “Andiamo in vacanza con sensazioni positive”

Davide Brivio team manager Suzuki
Davide Brivio (getty images)

Il team Suzuki Ecstar ha completato i due giorni di test privati sul circuito di Misano con risultati positivi e l’acquisizione di dati cruciali, in un giovedì contrassegnato dalle temperature estreme (61°C sull’asfalto).

Aleix Espargarò e Maverick Viñales hanno proseguito lo sviluppo della loro Suzuki GSX-RR e i loro ingegneri avuto la possibilità di verificare tutte le informazioni raccolte fino ad oggi, con i progressi compiuti finora, confermando che sta procedendo nella giusta direzione. Merito anche dell’espertissimo team manager italiano Davide Brivio.

I due piloti spagnoli hanno provato anche alcuni set-up da utilizzare nelle prossime gare di questa stagione, in particolar modo sul circuito di Misano dove si correrà a settembre. Il telaio set-up e l’elettronica sono le due aree principali su cui il team si è concentrato, provando diverse varianti volte a fornire una migliore trazione e una migliore erogazione di potenza.

“Uno degli aspetti positivi di questo test è che entrambi i piloti possono ora andare in vacanza con un umore positivo – ha detto il team manager Davide Brivio in un comunicato ufficiale -. Entrambi hanno lavorato molto duro con questo caldo e hanno trovato un nuovo feeling con le loro moto. E’ stato importante per noi prendere una pausa e analizzare esattamente dove ci troviamo a metà strada nella stagione, dal momento che ci mancavano alcuni dati di cui avevamo bisogno di tempo da dedicare, lontano da un weekend di gara, per capire meglio dove siamo e dove si può andare”.

 

Le sensazioni di Maverick Vinales…

 

In questo campionato il team Suzuki ha mostrato buone cose nonostante nonostante sia il primo anno dopo il ritorno in classe regina e in vista del 2016 le prospettive potrebbero essere ben più rosee del previsto. “Ho la sensazione che questo test è stato molto utile per capire meglio dove possiamo migliorare e abbiamo lavorato per preparare le prossime gare – ha dichiarato Maverick Vinales -. Ho fatto molti giri in una sorta di configurazione di gara con il serbatoio pieno e mi sentivo meglio. All’inizio ho avuto una brutta sensazione, con la trazione in uscita, ma ho avuto anche problemi  nell’essere veloce in ingresso delle curve lente. Abbiamo applicato molti miglioramenti al telaio e hanno dato risultati positivi. Ora abbiamo molte opzioni che già conosciamo che possono essere adattate ad ogni singolo circuito”.

 

… e di Aleix Espargaro

Soddisfatto della due giorni di test a Sepang anche Aleix Espargarò che ha realizzato il suo miglior crono in 1’32″800: “Le condizioni climatiche estremamente calde hanno reso questo test molto difficile, ma sono contento per quello che abbiamo raggiunto. Dopo Sachsenring era importante trovare un po’ di feeling con l’anteriore, in particolare nelle curve lente, e abbiamo potuto finalmente testare diverse configurazioni di set-up che alla fine mi hanno dato sensazioni molto positive… La macchina sta reagendo molto bene, le sensazioni sono positive e la cosa più importante è che siamo riusciti a trovare modi diversi di avvicinarci alle future gare e diverse situazioni di set-up. Questo è importante per una squadra nuova come la nostra. Ora spegniamo la mente per un po’ e godiamoci una piccola pausa, ma ad essere onesti non vedo l’ora di ricominciare la corsa perché sento il bisogno di recuperare dalla brutta prestazione del Sachsenring”.