8 Ore Suzuka: Yamaha in vetta, Casey Stoner il più veloce tra le Honda

Casey Stoner (Getty Images)
Casey Stoner (Getty Images)

 

Martedì 14 e mercoledì 15 luglio il Suzuka Circuit ha ospitato la due-giorni di test in vista della 38° edizione della 8 ore di Suzuka, la prestigiosissima competizione motociclistica del Sol Levante in programma tra dieci giorni.

E se le precedenti due sessioni di test ufficiali, tra giugno e inizio luglio, sie rano svolte nel segno della pioggia e di condizioni climatiche avverse, in questa tornata di simulazioni riservate alle case costruttrici il gran caldo ha consentito ai top-team di girare a lungo, sperimentando soluzioni e prove sulla distanza indispensabili per far bella figura al prossimo weekend di gara.

 

Due Big a confronto

Nella due giorni di attività sul tracciato dell’ottovolante gli addetti ai lavori hanno potuto assistere al primo, effettivo confronto diretto tra le due squadre (e rispettivi piloti) candidate a un ruolo da protagonista: il team ufficiale Yamaha con Katsuyuki Nakasuga affiancato dai piloti Yamaha Tech 3 MotoGP Pol Espargaro e Bradley Smith, e il team HARC-PRO Honda con Casey Stoner al suo secondo test consecutivo con questa compagine. Senza nulla togliere, ovviamente, alle altre squadre pure candidate alla vittoria – a partire da Yoshimura Suzuki – confermatesi ad alti livelli in questa circostanza.

Il primo confronto diretto, si diceva, ha visto lo Yamaha Factory Racing Team avere la meglio tanto nel primo quanto nel secondo giorno di prove, a conferma della sua determinazione a conquistare una vittoria che manca dal lontano 1996 (all’epoca con Colin Edwards e Noriyuki Haga in equipaggio) con una YZF-R1 2015 più competitiva che mai.

Katsuyuki Nakasuga, capoclassifica e Campione in carica dell’All Japan Superbike, tester Yamaha MotoGP nonché due volte poleman alla 8 ore con YART, è stato autore nel Day 1 di un significativo crono di 2’07″995, avvicinato il giorno successivo in 2’08″167. “Kats” andrà a caccia della prima personale affermazione alla 8 ore affiancato dai due piloti Yamaha Tech 3 Pol Espargaro e Bradley Smith, scesi in pista nella breve pausa tra i GP di Assen e del Sachsenring.

Ma la soddisfazione della Casa dei tre Diapason non dà affatto pensiero al team HARC-PRO Honda, che a questa latitudine ha trionfato nel 2010, 2013 e 2014, potendo contare sul pilota più vittorioso dell’era MotoGP 800cc: il due volte Campione del Mondo Casey Stoner. Il 29enne ausraliano, al secondo test nell’arco di 10 giorni a Suzuka con la CBR 1000RR #634, è stato – senza sforzarsi troppo – il pilota Honda più veloce in pista.

Affiancato da Takumi Takahashi (Michael van der Mark era assente perché già in viaggio per la tappa di Laguna Seca del Mondiale Superbike) Casey Stoner nel Day 1 ha comandato la pattuglia Honda in tutte e tre le sessioni effettuate con una costanza da manuale nei vari stint da almeno 12 giri ciascuno: 2’08″214, 2’08″623, 2’08″436. E nelle due sessioni del Day 2 si è confermato il pilota Honda più veloce in pista, segnando i migliori riferimenti nell’ordine del 2’08″639 e 2’08″566.

“Sono molto soddisfatto – ha dichiarato l’australiano, a digiuno di gare motociclistiche dal novembre 2012, su Bikeracing – . Questo test per noi è stato molto significativo in vista della gara. Abbiamo sperimentato diverse soluzioni di messa a punto, cercando di ottenere più dati possibili. Il meteo ci ha permesso di girare a lungo, ci è mancato soltanto il giro ‘da qualifica’ a causa di una bandiera rossa che ha sospeso le attività in pista”.

Guardando all’appuntamento del 26 luglio, Stoner ha aggiunto che “in una gara endurance è indispensabile verificare la costanza di rendimento delle gomme sulla distanza: da questo punto di vista siamo andati molto bene, il ritmo era buono con lo stesso treno di pneumatici utilizzato per più stint”.

Con il 2’08″214 Stoner ha chiuso con il terzo tempo assoluto, preceduto in graduatoria dal team Yoshimura Suzuki, con Takuya Tsuda (poleman lo scorso anno e detentore del record sul giro) in 2’07″998.

“Adesso – ha concluso – ci resta qualche giorno di relax prima del weekend di gara, ma nel frattempo proseguirò con gli allenamenti perché con questo caldo sarà indispensabile farsi trovare preparati”.

 

Coca Cola Zero Suzuka 8 hours 2015
Manufacturer Test, Classifica (Top 10)

1. Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – Nakasuga/Espargaro/Smith – 2’07.995
2. Yoshimura Suzuki Shell Advance – Suzuki GSX-R 1000 – Tsuda – 2’07.998
3. MuSASHi RT HARC-PRO – Honda CBR 1000RR – Takahashi/Stoner – 2’08.214
4. Team Green – Kawasaki ZX-10R – Yanagawa/Watanabe/Yudhistira – 2’08.258
5. F.C.C. TSR Honda – Honda CBR 1000RR – Hook/Smith/Aegerter – 2’08.831
6. au & Teluru Kohara RT – Honda CBR 1000RR – Akiyoshi/Watanabe – 2’09.045
7. Team Kagayama – Suzuki GSX-R 1000 – Kagayama/Haga – 2’09.259
8. TOHO Racing with Moriwaki – Honda CR 1000RR – Yamaguchi/Elias/Wilairot – 2’09.304
9. Honda DREAM RT Sakurai Honda – Honda CBR 1000RR – Herfoss – 2’10.257
10. GMT94 Yamaha – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray/Gines – 2’10.317