F1, Christian Horner: “Ferrari ha fatto un’offerta generosa, nel 2017 tutto è possibile”

Sergio Marchionne e Christian Horner
Sergio Marchionne e Christian Horner (getty images)

Da diversi mesi la Red Bull è in alto mare e ha più volte minacciato di voler abbandonare il mondo della Formula 1. Ma sembra più probabile che il team angloaustriaco dica addio ai motori Renault dal 2016, visto che ha un contratto in vigore fino alla fine della prossima stagione, per guardare verso altri fornitori, forse la Ferrari.

Il team principal Christian Horner, in un’intervista a Formula1.com, sembra quasi voler aprire le porte ai propulsori Ferrari e abbandonare la casa francese, pur sottolineando che rispetterà il contratto con Renault rinnovato di recente: “Come qualsiasi team competitivo, vogliamo la prestazione non oggi ma ieri, e sfortunatamente l’attesa per un miglioramento del motore rispetto al telaio è più lunga. E la pazienza non è qualcosa in cui siamo bravi”.

Una pazienza che potrebbe durare ancora qualche mese, a patto di tornare competitivi già entro la fine di questo campionato, in modo da avere una buona base su cui programmare la prossima stagione. “Non siamo mai soddisfatti. Qui si cerca sempre di migliorare. I cambiamenti delle regole durante l’inverno ci hanno fatto male, probabilmente più di quanto ci aspettassimo, ma ora abbiamo una buona comprensione delle aree in cui dobbiamo migliorare e come migliorare”.

Christian Horner non nega di aver avuto dei contatti con la Ferrari, ma non si tratta di un flirt segreto… “Credo sia esagerato dire che la Red Bull ha flirtato con la Ferrari. Ovviamente il gruppo Red Bull ha un rapporto con la Ferrari attraverso la Toro Rosso e il presidente Marchionne ha fatto un’offerta generosa, non voglio entrare nei dettagli, in occasione del GP d’Austria. Oggi siamo concentrati su quello che abbiamo in questo momento. Nel 2017, però, le cose potrebbero cambiare”.