MotoGP Germania, Marc Marquez elogia Valentino Rossi. E lui “Se prende per il sedere…”

Marc Marquez e Valentino Rossi (Getty Images)
Marc Marquez e Valentino Rossi (Getty Images)

 

A metà di questo motomondiale 2015, il ruolo di Marc Marquez assume sempre più i contorni del “terzo incomodo” tra i due campioni della Yamaha Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. O almeno è questo la percezione che si è avuto nella conferenza stampa pre-GP del Sachsenring di oggi pomeriggio.

Il sogno nel cassetto del Fenomeno di Cervera è quello di mettere a segno la suq auinta vittoria di fila sul circuito tedesco. Ma l’obiettivo è tutt’altro che facile da realizzare. “C’è fiducia dopo Assen – ha dichiarato Marc Marquez, come riferisce la Gazzetta dello Sport – , sto tornano al mio livello e questa pista mi è congeniale, ma non si può mai sapere. Cercherò di fare come gli ultimi anni ma sarà più difficile. Assen è stato come vincere dopo le tante cadute, ho trovato feeling con la moto e spero di continuare così”.

 

Il “siparietto” in conferenza stampa

I giornalisti hanno rivolto allo spagnolo la stessa domanda posta al Dottore, cioè se sia rimasto sorpreso dell’interesse suscitato dal “contatto” con il rivale della Yamaha ad Assen. “Quest’anno mi capitano situazioni di questo tipo frequentemente, ma va bene essere tornato sul podio”, ha risposto abbastanza diplomaticamente Marquez. “È passata – ha aggiunto – , ora penserò al lavoro da fare, l’obiettivo è vincere le gare, il Mondiale è difficile ma se vinci puoi fare punti e io credo ancora in me stesso”. Secondo Marquez, inoltre ad Assen “Rossi ci ha dato un insegnamento e quindi dobbiamo imparare da lui”. La risposta del Pesarese non si è fatta attendere: “Non so se dica davvero o prenda per il sedere…”.

Infine, se dovesse scegliere il pilota da cui essere sconfitto, preferirebbe Rossi o Lorenzo? “Non sono piloti Honda quindi per me è uguale”, ha scandito il campione del mondo in carica. Ma noi di Tuttomotoriweb non siamo affatti convinti che sia davvero così…