Colleretto Castelnuovo, il sindaco vende una moto per riasfaltare la strada

Matteo Renzi
Matteo Renzi (getty images)

Il sindaco di Colleretto Castelnuovo, un paesino montano in provincia di Torino, è un grande appassionato di motori e realizza prototipi di moto unici, rari esemplari da collezione che vengono poi acquistati da esperti collezionisti. Aldo Querio Gianotti da un anno è primo cittadino del paese ed ha deciso di mettere in vendita uno dei suoi capolavori per finanziare il rifacimento di una strada lunga 7 km, che porta dal borgo cittadino al Santuario di Santa Elisabetta, uno dei panorami più belli del Piemonte.

Stanco di attendere i finanziamenti il sindaco ha deciso di scrivere una lettera al presidente Matteo Renzi: “Ti piacciono le moto, Matteo? Mi dai una mano?” e a consegnarla ci penserà il presidente della Città Metropolitana e presidente dell’Anci, Piero Fassino.

“Disporre di una strada in buone condizioni permetterebbe non solo di incrementare il turismo ed una serie di attività sportive quali parapendio, mountain bike, down hill e trekking montano, ma anche di non penalizzare le decine di persone che ci abitano tutto l’anno e lavorano nei due ristoranti – scrive Aldo Querio Gianetto, come riporta ‘La Sentinella del Canavese’ – . Si parla di energie nuove, di approcci nuovi alla politica, di creare nuove risorse. Il mio lavoro è proprio quello di creare, da oltre 10 anni, motociclette artigianali, una delle quali, Azzurra, concepita in occasione della ricorrenza dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Ora, vorrei fabbricare una moto speciale, straordinaria, unica, da mettere all’asta e produrre, con la vendita, un ricavato che sarebbe interamente devoluto per opere di miglioramento della strada”.

La lettera ha lo scopo di invitare Matteo Renzi nel giorno della presentazione della moto che verrà messa in vendita tramite un’asta on-line, in modo che il valore del suo prototipo possa acquisire maggiore valore. Ovviamente vendere una moto non basterà a finanziare l’intero lavoro, ma il gesto di questo sindaco serve soprattutto a dare risalto a questo annoso problema.