MotoGP, Jorge Lorenzo: “Sono pronto al corpo a corpo con Valentino Rossi”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

Dopo il Gran Premio di Assen Jorge Lorenzo sembra molto impegnato in eventi pubblicitari e ieri è sbarcato anche a Milano, alla Fonderia Napoleonica, organizzato da Sector e Napapijri. Una ghiotta occasione per parlare del Mondiale MotoGP in corso e del contatto tra Marc Marquez e Valentino Rossi all’ultima curva della tappa olandese.

Con la sua consueta freddezza il pilota maiorchino della Yamaha sembra prendere le distanze da entrambi gli avversari, “Non sono la persona indicata a parlare di questo, io mi preoccupo della mia guida che richiede già tanto impegno – ha detto ai giornalisti de ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Suppongo che gli altri si preoccupino della loro guida”, ma non nega che Marquez possa aiutarlo involontariamente a vincere il titolo iridato… “Dipende dal risultato finale della gara. Se finisce come ad Assen sicuramente non sarebbe un vantaggio, ho perso dei punti”.

Valentino Rossi comanda la classifica con 10 punti di vantaggio su Jorge Lorenzo e tra una settimana si ritorna in pista al Sachsenring, in Germania, per la nona tappa stagionale. Un circuito dove le Honda potrebbero partire da favorite, ma per i piloti Yamaha sarà fondamentale non commettere errori: “Un bilancio molto positivo, specie le ultime 5 gare dove sono sempre salito sul podio. Ho recuperato tanti punti a Valentino… Lottare contro di lui corpo a corpo è molto difficile. Però se succede, penso che avrò le mie possibilità, saprò che cosa fare. Finora non è successo, però in futuro è praticamente sicuro che accadrà”.

Ma per il momento il favorito sembra essere il campione di Tavullia: “Se Valentino vince, potrà dire di aver battuto al top della loro carriera gente come me, Stoner, Marquez, forse tra i più forti degli ultimi anni. Ma lo stesso potrei dirlo io – ha concluso Jorge Lorenzo -. Vale ha qualche possibilità in più perché è davanti in classifica”.