F1, Sergio Marchionne: “La Ferrari deve raggiungere la Mercedes già nel 2015”

Maurizio Arrivabene e Sergio Marchionne (Getty Images)
Maurizio Arrivabene e Sergio Marchionne (Getty Images)

La Ferrari in questo 2015 si è rivelata essere la seconda forza del campionato dopo che nel 2014 aveva fallito completamente il progetto della monoposto. L’avvento alla presidenza di Sergio Marchionne insieme ad alcune scelte ben precise per quanto riguarda alcuni ruoli chiave nel team hanno dato nuova linfa alla scuderia di Maranello. I risultati ottenuti da Sebastian Vettel sono una prova del buon lavoro svolto dalla squadra italiana. E anche Kimi Raikkonen avrebbe avuto il potenziale per fare molto meglio.

Sergio Marchionne ai microfoni di Autosport: “La vettura continuerà ad essere sviluppata. Non abbiamo finito, andrà sempre meglio. Purtroppo abbiamo iniziato in ritardo e stiamo cercando di recuperare il terreno. Per Monza saremo in una posizione più forte rispetto a quella attuale”.

Il presidente della Ferrari smentisce di voler pensare esclusivamente al progetto del 2016 abbandonando lo sviluppo della monoposto 2015, cosa che per esempio ha suggerito Fernando Alonso alla McLaren: “Non voglio dire come i miei predecessori che ci stiamo concentrando sulla vettura dell’anno prossimo. Dobbiamo fare sempre del nostro meglio per riuscire ad agguantare la Mercedes, ma non nel 2020, già quest’anno. Ho detto che dobbiamo vincere 3 gare e lo ribadisco. E’ ancora possibile”. Sergio Marchionne ha molta fiducia nel team ed è convinto che presto i piloti della Ferrari potranno duellare da vicino con quelli della Mercedes. Le frecce d’argento in questo momento sono di un altro livello, ma a Maranello si lavorare duramente per recuperare il gap.