MotoGP, Valentino Rossi: “Jorge Lorenzo è davvero ‘rognoso’ quando è in forma”

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo
Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (getty images)

Non solo ha allungato il vantaggio in classifica a +10 sul suo diretto inseguitore Jorge Lorenzo, ma Valentino Rossi ha anche dimostrato di non temere niente e  nessuno in pista, forte di una Yamaha M1 finalmente all’altezza della situazione.

Nel GP d’Olanda è riuscito a tenersi alle spalle la Honda di Marc Marquez, sempre incollata alla sua ruota posteriore, poi lo spagnolo è riuscito a sorpassare, ma il Dottore non si è perso d’animo, è rimasto incollato all’avversario, un altro sorpasso, un controsorpasso, fino al taglio della chicane finale che ha fatto sussultare il mondo intero dello sport.

Un week-end perfetto iniziato alla grande sin dalle prove libere, illuminato dalla prima pole position stagionale e conclusosi con la terza vittoria in questo campionato da brividi. Alla vigilia della gara Valentino Rossi ha parlato della sua carriera, della sua vita privata e dei cambiamenti del Motomondiale in 20 anni di carriera in un’intervista a ‘Repubblica’.

 

La MotoGP, la vita familiare Jorge Lorenzo

“In 20 anni di carriera anche il mio motociclismo è cambiato. I piloti sono diventati atleti incredibili. Mica come quando potevi fare tardi la sera e berti qualche birra, ma vincevi lo stesso – ha raccontato il pesarese -. Le gare le gestivi, lottavi solo alla fine. Oggi si fanno tempi da record al primo giro e serve un passo pazzesco. Se sbagli la partenza o trovi traffico, quello davanti non lo prendi più”.

Negli ultimi anni ha dovuto cambiare stile di guida e modo di allenarsi per tenere il passo dei giovani campioni, con molta palestra e allenamenti al Ranch, nonostante le prime rughe e i suoi 36 anni di età: “Vivo bene le stagioni senza pensare al tempo che passa. Anzi: credo di non essermi mai sentito così giovane e in forma”. Ma parlare di matrimonio e figli è forse ancora presto… “Non chiedetemi della fidanzata, di matrimonio o di un figlio: quando ho risposto che succederà tra 10 anni, subito ci hanno fatto i titoloni e invece io volevo solo dire che non ci sono progetti”.

Alla fine Valentino Rossi, quando gli viene chiesto il nome del suo avversario più difficile tra Max Biaggi, Casey Stoner e Marc Marquez, fa il nome di Jorge Lorenzo: “Nessuno mi ha mai creato problemi: né a livello mentale, né tecnico. Ma Jorge è davvero “rognoso” quando è in forma”.