MotoGP Assen, Max Biaggi: “Nel 2001 io e Valentino Rossi lottammo fino in fondo”

Max Biaggi
Max Biaggi (getty images)

I colori italiani stanno vivendo un ottimo momento sulle due ruote, grazie alla leadership di Valentino Rossi e alla sua pole position conquistata nelle Q2 del Gran Premio di Assen. Una settimana fa Max Biaggi è sceso in pista a Misano in qualità di wild-card in sella all’Aprilia, mettendo a segno una buonissima prestazione che ha fatto sognare i suoi tanti tifosi.

E proprio il Corsaro, in un’intervista a Motogp.com, commenta il week-end di Assen con ricordi e riflessioni, a cominciare dalla sua vittoria ‘anomala’ nel 2001, terminata prima a causa del maltempo.

 

Il ricordo del Corsaro e la sfida con il Dottore

“Fu una gara abbastanza complicata, con la pioggia nel finale. Mi ricordo soprattutto del duello con Valentino Rossi (in sella Honda, ndr), eravamo entrambi molto competitivi – ha detto Max Biaggi -. Una corsa aperta, magari conclusa in maniera anomala, ma ricca di sorpassi. Fu una bella soddisfazione anche per la Yamaha, che non vinceva ad Assen da parecchi anni e aveva inoltre base lì in Olanda”.

Il sei volte campione iridato ricorda le ultime fasi concitate di quella gara, conclusasi con la vittoria al termine di un’emozionante sfida con il Dottore: “Io lo superai proprio nel tratto più veloce del tracciato: mi infilai all’interno della semicurva in cui si entra in quinta marcia. Lo colsi di sorpresa, lui non se l’aspettava e andai davanti – ha raccontato Biaggi -. In quel frangente fui più reattivo, lui non mi mollava, era sempre lì con me. Ma la mia Yamaha si lasciava guidare bene tra le curve del TT Circuit”.

In quell’occasione la gara si concluse in anticipo a causa della pioggia, ma senza l’interruzione sarebbe potuta finire diversamente… “Eravamo io e Rossi ad avere in concreto la possibilità di lottare fino in fondo per la vittoria. Con i “se” e i “ma” non si va da nessuna parte, l’esito è stato quello. Sicuramente, mi sento di dire che gli avrei reso la vita difficile sino al traguardo; non fosse arrivata la bandiera rossa, avrei provato fino all’ultimo metro”.

Ma adesso Max Biaggi assisterà da spettatore al GP di Assen e azzarda un pronostico: “Vedo ancora bene Rossi, che può giocarsela sino alla fine con Lorenzo e Marquez. Dovizioso e Iannone si sono avvicinati tantissimo, in diverse occasioni hanno lottato, mostrando i grossi passi in avanti rispetto alla passata stagione, ma ancora devono esprimersi completamente”.