MotoGP Assen, Valentino Rossi: “Un buon inizio, ma dobbiamo continuare così”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

Il giovedì di prove libere sul circuito di Assen, dove sabato si disputerà il GP d’Olanda 2015, sorride a Valentino Rossi. Il Dottore si è subito trovato suo agio con il nuovo telaio portato dalla Yamaha per la M1, anche se preferisce mantenere un profilo basso e non lasciarsi andare a facili entusiasmi. Il primo obiettivo del fine settimana in cui il campione di Tavullia difende il primato in classifica dall’attacco del compagno di squadra Jorge Lorenzo, dunque, è stato a quanto pare raggiunto.

 

Le variabili in gioco

Valentino Rossi sembra aver trovato il giusto assetto sin dal primo giorno di questo round del Motomondiale. “Sono molto contento di questa giornata – dichiara dopo la prova ai microfoni di SkyMotoGP – : è un buon giovedì, e sono stato veloce sin dall’inizio”. “Prima ho usato il telaio vecchio – spiega – e poi sono passato a quello nuovo e ho subito migliorato i tempi e sono stato sempre davanti, tanto che questo pomeriggio mi sono concentrato su quello nuovo. Ho provato la gomma dura e le cose sono andate bene. Sono contento e alla fine ho messo la gomma morbida che è la migliore qui e ho fatto dei buoni giri”.

Insomma, dopo tanti tentativi la formula giusta è stata quanto pare trovata. “Sono lì vicino – afferma il Pesarese – e domani useremo tutte e due i telai. Le nuove Honda vanno forte ma anche io sono abbastanza forte, ma quando Marquez o Pedrosa vanno forte sono difficili da battere, ma siamo li”.

La conformazione del circuito e le condizioni meteo hanno certo aiutato Valentino Rossi a partire con il piede giusto. “Assen è una grande pista – rimarca il campione di Tavullia –  e io mi sono divertito. Oggi pomeriggio c’eramo 40 gradi e ci piacerebbe che rimanesse così fino a sabato, ma ad Assen è difficile che accada, sicurtamente ci saranno condizioni più fresche e dipende tutto dalla temperatura che ci sarà per scelta delle gomme”.

Quanto alle voci per cui il Dottore insieme al suo team starebbe usando un nuovo metodo per andare più veloce sia nelle libere che nelle qualifiche e cercare di partire più avanti in griglia in vista della gara, il diretto interessato le smentisce categoricamente. “Non è vero, nel senso che cerchiamo di decidere le cose più grosse già il venerdì per sabato mattina, lavorare sui piccoli dettagli e domenicia mattina essere già pronti”, assicura Valentino.

“L’abbiamo già fatto al Mugello ma sono partito settimo uguale – conclude -. Tutto dipende dalla pista, da come sia adatta la moto, dalle gomme che ci sono. Oggi è un buon inizio ma dobbiamo continuare così”.