MotoGP Assen, Marc Marquez: “Sento il feeling dello scorso anno”

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

 

Il campione del mondo in carica della MotoGp, Marc Marquez, è decisamente soddisfatto al termine della prima giornata di prove libere sul circuito di Assen, dove sabato si correrà il Gp d’Olanda. Lo spagnolo della Honda ha chiuso con il secondo tempo alle spalle del compagno di squadra Dani Pedrosa (1’33”450), segnando un distacco di 139millesimi.

 

Il ritorno in vetta

A fine giornata il bilancio per Marc Marquez è più che positivo. “Oggi mi sono sentito abbastanza bene, abbiamo fatto una buona giornata, sono contento ma vediamo domani e poi domenica cosa accadrà. Qui ci si aspettava una Yamaha molto forte e invece siamo vicini, comunque Valentino ha un passo abbastanza forte”, dichiara ai microfoni di Sky Sport.

Insomma, ci sono buoni motivi per sperare in un’inversione di tendenza, dopo un esordio di stagione tutt’altro che soddisfacente per il Fenomeno di Cervera. “Sto iniziando a sentire il feeling dello scorso anno – afferma Marquez – , ancora non sono al 100%, dobbiamo lavorare bene ma sto cercando quel feeling e sono contento perché ci siamo vicini”.

Quanto alla caduta di cui è stato protagonista nella prima sessione di prove libere, dice che “era per svegliarsi”. “La verità – precisa subito dopo – è che la moto andava piano, non so se per la gomma fredda o per la pista un po’ sporca, sono andato dritto ma alla fine non è successo nulla”.

 

La soddisfazione di Dani Pedrosa

C’è soddisfazione ovviamente anche nelle parole di Dani Pedrosa, dopo l’ottimo esordio di oggi. Il #26 del Repsol Honda Team ha segnato il miglior crono, come già detto, e anche sul passo si è dimostrato molto forte. “Siamo partiti bene – ha dichiarato lo spagnolo, secondo quanto riporta Repubblica.it – . Soprattutto abbiamo sfruttato al massimo il vantaggio di una pista asciutta e in buone condizioni”.

L’esito delle prove di oggi non cancella le incertezze che pendono su questo round, ma segna la rotta sulla quale il pilota della Honda continuerà a lavorare. “Qui ad Assen il tempo non è mai prevedibile, è stato importante testare al meglio gomme e assetto della moto. Domani vogliamo proseguire su questa strada”, conclude Pedrosa.