MotoGP Assen, Jorge Lorenzo: “Valentino è più competitivo, le gomme mi penalizzano”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

Dopo quattro successi consecutivi Jorge Lorenzo sembra tornato tra gli umani e chiude la prima giornata di prove libere ad Assen con il sesto tempo, alle spalle di Valentino Rossi e della Honda ufficiali.

Secondo il pilota maiorchino le gomme sono l’elemento frenante, dal momento che Bridgestone ha portato delle coperture con una costruzione più rigida sulla parte terminale della spalla, un elemento che piace al suo compagno di squadra, ma con cui Jorge non ha un buon feeling.

“Non sono veloce sul giro singolo e non ho un buon ritmo – ha dichiarato Jorge Lorenzo come riportato da Crash.net -. Questa è la verità di oggi. Perché? Non mi sento a mio agio con la moto in alcune zone. In qualche accelerazione la moto impenna troppo. Dobbiamo risolvere questo problema e inoltre non riesco a entrare in curva come voglio”.

Buona parte del ritardo è dovuto alle gomme più dure che non facilitano il suo stile di guida, soprattutto nelle curve più veloci. “Ma noi sappiamo che è la stessa gomma per tutti. Hanno deciso di portarla qui e dobbiamo lavorare su queste gomme”. Ma d’altronde il Mondiale non è ancora giunto al giro di boa e un lieve ritardo di qualche decimo può essere comprensibile: “Valentino è più competitivo, le Honda vanno meglio e io non ho ancora trovato un buon setup. Rimango fiducioso… Dobbiamo lavorare sui nostri problemi. Penso che abbiamo ancora margini di miglioramento – ha concluso Jorge Lorenzo -. Ma abbiamo bisogno di trovare soluzioni al fine di raggiungere questo livello”.