MotoGP Assen, Danilo Petrucci: “Devo ringraziare Andrea Iannone”

Danilo Petrucci ad Assen
Danilo Petrucci (getty images)

Il team Octo Pramac Racing inizia in maniera soddisfacente il week-end sul circuito di Assen, con Danilo Petrucci che chiude la seconda sessione di prove libere in nona posizione, mentre il colombiano Yonny Hernandez è 12esimo. Il pilota umbro ha subito trovato il giusto set-up con la moto e per le qualifiche di domani potrebbe riservare qualche lieta sorpresa…

“Sono davvero soddisfatto. Siamo tornati a buoni livelli anche sul tempo da qualifica e questo era un obiettivo importante – ha spiegato Danilo Petrucci -. Ho fatto solo un giro con la gomma morbida e sono riuscito a sfruttarlo nel migliore dei modi. Mi sono messo dietro a Iannone che voglio ringraziare, ma sono stato competitivo anche quando ero da solo con le gomme usate”.

“Il T4? Sono andato velocissimo, a 54 millesimi da Valentino e meglio di Pedrosa che ha chiuso con il miglior tempo. E’ uno dei punti più belli del mondiale, una delle mie curve preferite – ha aggiunto Petrux -. La pioggia? Per il momento devo dimostrare tutto. Quindi la cosa che mi interessa è essere veloce nelle condizioni che trovo sul circuito giorno dopo giorno”.

Yonny Hernandez cercherà di chiudere le qualifiche nella top ten, anche se l’obiettivo sembra non facile: “Durante la mattina abbiamo avuto alcune difficoltà ma nelle Fp2 abbiamo fatto dei passi avanti. Spero domani di poter fare ancora uno step grazie alle modifiche sul set up che abbiamo in programma. Devo migliorare nell’ultima parte del circuito, quella più veloce – ha precisato il pilota colombiano -: la moto non mi trasmette ancora le sensazioni di cui ho bisogno per sentirmi a mio agio specialmente nei cambi di direzione”.