MotoGP Assen, Andrea Dovizioso: “Non ho il 100% del feeling”. Andrea Iannone: “Soddisfatto, ma bisogna migliorare”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (Getty Images)

La prima giornata di prove libere del Gran Premio di Assen per la Ducati non può certo dirsi pienamente soddisfacente. Nella F1 Andrea Dovizioso e Andrea Iannone hanno ottenuto rispettivamente il 9° ed il 13° tempo, mentre nella FP2 è andata meglio (7° e 4°) ma le rosse non sono ancora a posto in vista della qualifica e della gara. Solo l’utilizzo della gomma più morbida rispetto a Honda e Yamaha gli ha permesso nel secondo turno di non essere troppo distanti dai primi.

Andrea Dovizioso non si trova ancora a suo agio al 100% sulla sua moto, ma sa dove deve lavorare per migliorare ed essere più competitivo: “Il feeling con la mia moto è abbastanza buono, ma purtroppo stamattina abbiamo perso un po’ di tempo a causa di alcuni piccoli problemi che non ci hanno permesso di girare molto – riporta il sito ufficiale della Ducati -. Questo è un circuito dove si fatica a prendere subito il ritmo, ma nonostante ciò non sta andando male. Non ho ancora il feeling che vorrei sull’anteriore e non riesco ad essere redditizio a centro curva e quindi è necessario focalizzarsi su questi aspetti per migliorare. Non abbiamo ancora il passo dei primi tre o quattro piloti ma domani possiamo sicuramente fare ancora dei passi avanti.”

Anche Andrea Iannone si esprime sulla falsa riga del compagno di team e mostra ottimismo in vista dei prossimi turni: “Stiamo lavorando per cercare di capire dove possiamo migliorare la nostra prestazione. Quella di Assen è una pista dove la GP15 va abbastanza bene, ma soffriamo ancora in alcuni punti e quindi stiamo cercando di migliorare turno dopo turno la performance generale della moto. Comunque sono abbastanza soddisfatto dei miglioramenti ottenuti da questa mattina ad oggi pomeriggio: le modifiche che abbiamo fatto sulla moto mi sono piaciute e siamo riusciti a migliorare, e questa è quindi un’indicazione importante per il lavoro che dobbiamo continuare a fare domani.”

Ci attendiamo ulteriori miglioramenti da parte della Ducati per la giornata di domani. Grazie alla gomma morbida di cui dispongono potranno essere avversari temibili in qualifica. Questo fatto spesso li ha favoriti e ciò infastidisce non poco Honda e Yamaha, che vedono la rossa di Borgo Panigale come un avversario sempre più pericoloso anche se c’è ancora del gap tra loro.