MotoGP, Valentino Rossi: “Nelle qualifiche Jorge Lorenzo è più veloce di me”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (getty images)

Il Gran Premio di Assen sarà una delle gare più attese del Mondiale 2015 di MotoGP, con Valentino Rossi che dovrà difendere la leadership in classifica dagli attacchi del suo compagno di squadra Jorge Lorenzo. I due piloti della Yamaha sono distanziati di un solo punto e chi terminerà la gara davanti all’altro sarà il leader provvisorio, almeno fino alla prossima gara in Germania.

Il campione di Tavullia nonostante tanti sforzi non riesce a migliorare le qualifiche, elemento imprescindibile per battere Jorge Lorenzo, un autentico ‘martillo’ capace di mettersi in testa al gruppo dal primo all’ultimo giro, senza nulla concedere agli avversari.

“Lorenzo è meglio di me in quel frangente. Ora la situazione è complicata – ha detto Valentino in conferenza stampa, come riportato da Gpone.com -, da una parte il nuovo formato non si adatta a me, perché ho sempre preferito arrivare al giro secco passo dopo passo mentre ora bisogna fermarsi. Dall’altra ora ci sono molte moto veloci e Ducati e Suzuki possono sfruttare la gomma morbida”.

Partire dalla terza fila significa perdere troppi secondi preziosi nei primi giri del GP, ma migliorare le qualifiche non sembra un’operazione semplice… “E’ vero che la Yamaha non è la migliore moto sul giro secco, ma Lorenzo guida la mia stessa moto e riesce a essere più veloce di me… Le qualifiche fanno storia a sé, il modo di guidare è diverso da quello di tutti gli altri turni dove ci si concentra sul passo. Non basta rischiare di più per essere più veloce – ha spiegato Valentino Rossi -. La cosa più importante è trovare il bilanciamento della moto già al primo giorno, fare il grosso del lavoro in modo da potersi concentrare solo sui dettagli nei turni successivi”.