MotoGP, Jorge Lorenzo: “La Yamaha non è esplosiva come la Honda”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

Jorge Lorenzo approda sul circuito olandese di Assen dopo quattro vittorie consecutive che lo hanno proiettato al secondo posto in classifica, ad un solo punto dal compagno di squadra Valentino Rossi. Ripetersi per la quinta volta non sarà semplice, con le Honda e le Ducati affamate di podio, ma la YZR-M1 sembra essere la moto più in forma del momento, idem il pilota maiorchino.

Ma per balzare al primo posto in classifica basterà tagliare il traguardo davanti a Valentino… “Per un po’ non abbiamo avuto questa moto che abbiamo adesso e soprattutto durante la gara la nostra moto è molto costante,” ha detto Lorenzo in conferenza stampa, come riportato da Crash.net.

“Siamo in grado di mantenere un ritmo costante durante tutta la gara, quindi è per questo che stiamo vincendo così tanto e dominiamo la domenica… Vediamo cosa succede d’ora in poi in futuro, ma per il momento sono in ottima forma e fisicamente sono più forte che mai”.

Nel week-end ci sarà l’incognita meteo che potrebbe giocare a sfavore, ma sin dalla prima giornata di prove libere sarà fondamentale trovare il giusto set-up, partire dalla prima fila e sperare che Valentino riconfermi il suo deficit nelle qualifiche. Infine Jorge Lorenzo ammette: “La nostra moto non è la migliore per fare un giro singolo, non è esplosiva come la Honda, quindi dobbiamo correre molto per fare il giro perfetto. A parte Jerez dove ho potuto fare un giro incredibile, è molto difficile rimanere in prima fila”.