MotoGP Assen, Valentino Rossi: “Per stare davanti dovrò essere perfetto”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

Il circuito di Assen, in Olanda, ospiterà sabato prossimo l’ottavo round del Motomondiale. Una prova che vedrà protagonisti i due piloti ufficiali del team Yamaha, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, rispettivamente al primo e al secondo posto (con un solo punto di distanza) nella classifica provvisoria del campionato 2015.

Nella tradizionale conferenza stampa della vigilia del week-end di gara, tenutasi questo pomeriggio, il Dottore ha confermato che il suo principale avversario in pista sarà proprio il team-mate maiorchino. Ma, almeno a giudicare dal suo ottimismo, sembra anche convinto di avere tutti i “numeri” per portare a casa un altro, straordinario successo nella sua lunga carriera.

 

Una sfida impegnativa

Davanti ai giornalisti Valentino Rossi ha innanzitutto ricordato le particolarità che contraddistinguono il circuito. “Ho avuto l’opportunità di correre anche nella vecchia pista, che era altrettanto fantastica – ha affermato il Pesarese, come riporta Sky – . Nel 2006 è diventato un circuito più normale, ma comunque grandioso. Sei sempre in pendenza, non vai mai dritto. Diverso rispetto ai circuito normali; qui il meteo cambia spesso ed ho grandi ricordi”.

Quanto alla sua performance nel round olandese che si aprirà domani, “Arrivo in un buon momento, vedremo – si è limitato a dire il campione di Tavullia – . Lorenzo? E’ molto forte e lo è stato tanto nelle ultime quattro gare, dominate dal primo all’ultimo giro. Per stare davanti a lui devo fare tutto in modo perfetto”. “E’ sempre meglio di me in qualifica – ha concluso –  e ora diventa sempre più difficile con tante moto competitive”.