MotoGP Assen, Andrea Iannone: “Voglio lottare per il podio, ma la vittoria sarebbe meglio”

Andrea Iannone
Andrea Iannone (getty images)

Dopo il secondo posto al Mugello e il quarto in Catalunya Andrea Iannone ha scavalcato in classifica il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso, reduce da due ritiri che lo hanno costretto ad allentare la presa sulla corsa al titolo iridato. La Ducati GP15 ha fatto un enorme passo avanti rispetto alla scorsa stagione, ma per ambire alla vittoria manca ancora qualcosa.

Più volte la Rossa ha sfiorato il trionfo, ma le Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi fino ad ora hanno sempre avuto la meglio, tranne ad Austin dove Marc Marquez conquistato l’unica vittoria del 2015. Nel week-end di Assen però potrebbe arrivare la pioggia a rimescolare le carte in pista…

“Ho dei bei ricordi di questa pista – ha detto Andrea Iannone nella conferenza stampa pre-gara -. E ‘molto importante per me arrivare qui con un buon cammino. Ma per la GP13 e la GP14 questo tracciato è sempre stato difficile. Mi auguro quindi che possiamo migliorare con la GP15. Questo dovrebbe essere possibile perché la GP15 è una moto migliore”.

Le Ducati nelle qualifiche dimostrano di poter competere con Honda e Yamaha, ma poi nel corso della gara perdono decimi preziosi giro dopo giro: “Nelle qualifiche possiamo contare sulla gomma extra morbida al posteriore. Nella classe MotoGP un inizio dalla prima o dalla seconda fila è molto importante per la gara… Voglio lottare per il podio in ogni gara – ha sottolineato il pilota abruzzese -. Anche se conquistare la vittoria sarebbe ancora meglio. Sono soddisfatto delle nostre prestazioni fino ad ora, ma voglio migliorarmi ancora”.