MotoGP Olanda, ad Assen si corre al sabato: ecco perché

MotoGP Assen (Getty Images)
MotoGP Assen (Getty Images)

Il prossimo appuntamento del Mondiale MotoGP 2015 è in Olanda sullo storico circuito di Assen, da sempre definito ‘L’università delle moto’ anche se dal 2006 sono state effettuate alcune modifiche che gli hanno fatto un po’ perdere le caratteristiche di pista veloce ed impegnativa. Nonostante ciò, per tutti i piloti rimane sempre molto affascinante e piacevole correrci.

Una delle particolarità di questo gran premio è senza dubbio quella di essere disputato al sabato, con i primi turni di prove libere che si svolgono al giovedì e le qualifiche al venerdì. In molti si chiedono il perché di questa regola, differentemente da altre corse del Motomondiale. La motivazione è di carattere essenzialmente religiosa. Nella zona di Assen viveva una delle comunità calviniste più osservanti, dove fino a qualche decennio fa la domenica era dedicata solo alla preghiera e al riposo. Niente lavoro, niente attività commerciali e niente eventi. Al fine di evitare che i fedeli non potessero andare a messa per la chiusura delle strade intorno alla chiesa, che si trovava nei pressi del traguardo del vecchio circuito cittadino, gli organizzatori della gara e le autorità locali decisero di correre di sabato. Il Motomondiale ad Assen ci è arrivato nel 1949 e la tradizione non è cambiata mai. La Superbike, però, ci corre dal 1992 e lo fa regolarmente di domenica, così come le altre classi motociclistiche.