MotoGP: l’angelo custode di Jorge Lorenzo si chiama Wilco Zeelenberg

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

Dietro i successi di Jorge Lorenzo non c’è soltanto una Yamaha YZR-M1 migliorata rispetto alla scorsa stagione, ma il lavoro di un intero staff che gravita intorno a lui passo dopo passo. Tra questi Wilco Zeelenberg, team manager, e Ramon Forcada, capotecnico della squadra del pilota maiorchino.

L’ingegnere olandese, in un’intervista a Speedweek.com, ha spiegato il proprio ruolo all’interno del team svelando piccoli retroscena del lavoro effettuato a bordo pista e nei box: “Tecnicamente Ramón Forcada il numero 1. Lui sceglie ogni passo che deve essere fatto per la moto. Egli porta l’intera responsabilità, questo è sicuro al cento per cento. Ma spesso Jorge ha bisogno di sapere che cosa stanno facendo gli altri per essere più tranquillo”, ha affermato Zeelenberg. “Ramon gli spiega certe cose, ma mezz’ora dopo Jorge può avere dei dubbi. A quel punto si rivolge a me per saperne di più”.

Wilco Zeelenberg, da sei anni al fianco di Lorenzo, è anche un osservatore permanente presso la pista durante le sessioni di prove libere. Quando i piloti della MotoGP si allenano, lui si sposta a bordo del suo scooter non solo per vedere ma anche per ascoltare il rumore della M1 e correggere i difetti dell’elettronica. Ma soprattutto conosce bene il carattere di Jorge Lorenzo e sa come approcciarsi per invitarlo a modificare alcune cose. D’altronde non è facile sedersi dinanzi ad un quattro volte campione del mondo e dirgli che sta sbagliando…

“E’ stato semplice convincere Jorge a cambiare atteggiamento. Ne abbiamo parlato a Jerez… E’ sempre in grado di ascoltare e pensare a cose e soluzioni nuove. Naturalmente il modo è importante. Ogni pilota ha la sua personalità. Devi trovare il modo giusto per dargli le giuste informazioni, di mantenere la calma e di migliorare”.