Francia, auricolari vietati in auto: dal 1° luglio telefonate solo in vivavoce

foto dal web
foto dal web

A breve o si guida l’auto i si parlerà al telefono. Dal 1° luglio in Francia saranno vietati gli auricolari alla guida e non è detto che la legge non si espanda a macchia d’olio nel resto dell’UE: basti pensare che nel Paese d’Oltralpe parlare al cellulare costa almeno 350 morti all’anno (nel 2014)., troppi per non mettere un argine a questo fenomeno del terzo millennio.

Secondo gli esperti francesi il problema non è il modo di parlare mentre si è nell’abitacolo, ma la distrazione causata dalla telefonata (e dai messaggini…) che lo costringe quasi ad isolarsi dal mondo che lo circonda. Le multe non riguarderanno solo i conducenti delle quattro ruote, ma anche motociclisti e ciclisti: la sanzione prevista è di 135 euro oltre alla decurtazione di tre punti dalla patente per chi utilizzerà gli auricolari alla guida.

Vietato anche l’invio e la lettura di messaggi, ma sarà consentito adoperare i sistemi integrati nel veicolo o “che non si tengono in mano”, cioè utilizzabili solo con il vivavoce. Tempi duri per gli automobilisti francesi, soprattutto per i neopatentati: il tasso di alcol nel sangue tollerato passa da o,5 a 0,2%.